Logo ImpresaCity.it

NetApp guida la convergenza tra architetture Ethernet e Fibre Channel

Insieme a Brocade, Elmax e VMware, un'offerta in grado di grado di supportare il traffico FCoE e IP sulla stessa rete.

Autore: Redazione ImpresaCity

Con la collaborazione dei partner Brocade, Emulex e VMware, NetApp amplia l'offerta di prodotti Fibre Channel over Ethernet e Data Center Bridging. Secondo le intenzioni della società, i clienti avranno ora maggior scelta in fase di realizzazione di infrastrutture end-to-end su tecnologia FCoE o nell'ambito di progetti mirati a unificare le proprie architetture Ethernet e Fibre Channel. 
NetApp inizierà quindi a distribuire il Converged Network Adapter di Emulex e sarà tra i primi attori del mercato storage a supportare vSphere 4 di VMware in ambienti host FCoE. L'azienda ha inoltre ampliato l'offerta di soluzioni FcoE Brocade. Inoltre, ne proporrà le CNA, i blade FCoE per DCX, e lo switch top-of-rack 8.000 FCoE. 
L'operazione si completa con l'introduzione di una versione Data Center Bridging del Brocade 8000.  
L'obiettivo di questa collaborazione su larga scala è permettere alle aziende di creare infrastrutture FCoE end-to-end mantenendo gli investimenti esistenti in Fibre Channel e adottando un approccio graduale nel consolidamento dei data center basati su Ethernet. Infatti, utilizzando OneConnect UCNAs di Emulex, è possibile supportare Fibre Channel over Ethernet e il traffico IP sulla stessa porta e sullo stesso cavo, eliminando la necessità e i costi di adattatori e cavi SAN e LAN separati. 
La tecnologia di base di FCoE è Ethernet a 10 Gigabit. A partire dal 2006 NetApp ha fornito circa 14.000 porte 10GbE e, negli ultimi sette mesi, ha registrato un aumento delle forniture di circa l'85%. 
Pubblicato il: 30/03/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud