Logo ImpresaCity.it

Pat completa l'acquisizione di H-Care

Già in possesso da giugno 2009 del pacchetto di maggioranza di H-care, Pat diventa ora unico proprietario degli asset dell'azienda per rafforzare ulteriormente la sinergia fra le soluzioni delle due società. Previsto un piano di sviluppo anche all'estero.

Redazione ImpresaCity

Pat, azienda italiana specializzata nella progettazione e nella realizzazione di soluzioni per il CRM e l'helpdesk, ha finalizzato l'acquisizione di H-care, attiva nello sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative per i servizi di customer care in modalità multicanale e self-service, di cui Pat aveva già acquisito il pacchetto azionario di maggioranza nel giugno 2009.
A seguito del completamento del processo di acquisizione, Patrizio Bof, già Presidente e Amministratore Delegato di Pat, ricopre da oggi anche le cariche di Presidente e Amministratore Delegato di H-care, al fine di rafforzare l'integrazione fra le due società.
In questo modo, Pat e H-care potranno aumentare ulteriormente la sinergia già esistente fra le soluzioni delle due società: da una parte le suite applicative di Pat, HelpdeskAdvanced ed InfiniteCRM, soluzioni per l'implementazione di progetti avanzati di CRM e Customer Service, e dall'altra le soluzioni di customer care multicanale e self-service di H-care. Per esempio, è stata H-care a lanciare sul mercato internazionale la piattaforma Human Digital Assistant, che genera operatori virtuali dalle sembianze umane in grado di interagire con gli utenti via web, telefoni cellulari, IPTV e chioschi interattivi, così come la piattaforma Intelligent IVR (Interactive Voice Response), che cambia radicalmente il self-service telefonico consentendo la creazione di applicazioni vocali dinamiche in tempo praticamente reale.
Per agevolare l'esplorazione di nuove opportunità all'estero, Pat e H-care consolideranno poi la propria presenza commerciale in Francia: la sede di Parigi costituirà la testa di ponte da cui espandersi successivamente verso il mercato anglosassone e quello tedesco.
Le due società, inoltre, punteranno con sempre maggior vigore sui mercati di Turchia e Russia grazie a partner commerciali radicati sul territorio, selezionati in base alla loro comprovata competenza e capacità di interpretare al meglio le esigenze delle imprese locali.
Pubblicato il: 22/03/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud