Logo ImpresaCity.it

L'occhio attento SonicWall non teme il traffico

La nuova appliance di classe enterprise garantisce il controllo e la difesa dai pericoli legati a un utilizzo più intenso delle applicazioni in remoto

Redazione ImpresaCity

Il prezzo da pagare per sfruttare i vantaggi dei dispositivi mobili, della comunicazione istantanea e delle più recenti modalità di collaborazione solitamente può andare ben oltre il semplice costo infrastrutturale. Il superamento dei confini fisici di una rete infatti espone a rischi maggiori in termini di sicurezza rendendo così necessario intervenire con nuove contromisure.
SonicWall ha pensato a una nuova appliance di sicurezza di rete di classe enterprise denominata E8500 e formata da un nuovo firewall dotato di sistema di prevenzione delle intrusioni alle quali si affiancano funzionalità di controllo e analisi a livello delle applicazioni
Destinato alle grandi imprese, il dispositivo intende garantire gestione e controllo dei dati e delle applicazioni che transitano nella rete, migliorando il sistema di protezione dalle minacce mediante strumenti di visualizzazione intuitivi e con una panoramica del traffico estesa a tutte le interazioni con il mondo esterno.  
Partendo dal presupposto che i firewall tradizionali non riescono più a reggere il passo con il traffico applicativo attraverso la rete e nemmeno con le minacce che possono muoversi sfruttando queste applicazioni, SonicWall ha integrato una serie di tecnologie di accesso remoto e di networking al, fine di verificare e proteggere la sicurezza delle tradizionali reti wireless e mobili, degli utenti e delle applicazioni, e dei rispettivi dispositivi endpoint, effettuando al contempo la scansione e la protezione del flusso di dati sulle varie piattaforme e a vari livelli.   
Il motore di Application Intelligence integrato di NSA E8500 consente all'appliance di ispezionare oltre mille applicazioni su centinaia di migliaia di connessioni simultaneamente con una latenza prossima allo zero e senza limiti nelle dimensioni dei file. La gestione dell'amministrazione e delle policy (basate per esempio sull'utente, l'applicazione, l'orario o la sottorete IP) è inoltre stata studiata per per adattarsi alla crescita e all'evoluzione dell'attività dei clienti.   
Pubblicato il: 12/03/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud