Logo ImpresaCity.it

Symantec Data Insight per la governance dei dati

Con la tecnologia Data Insight, integrata in Data Loss Prevention, sarà possibile un controllo completo sull'utilizzo dei dati non strutturati.

Redazione ImpresaCity

Le buone strategie e le pratiche in materia di sicurezza si rivelano poco utili se la loro messa in opera non viene costantemente tenuta sotto controllo e per questo Symantec ha presentato Data Insight, una tecnologia pensata per migliorare la data governance attraverso analisi approfondite e mirate sull'appartenenza e l'utilizzo di dati non strutturati, inclusi documenti, fogli di calcolo e messaggi di posta elettronica.  
Secondo IDC, dal 2008 al 2013 la quantità di capacità fornita a supporto di soluzioni storage file-based è destinata ad aumentare del 60,1% all'anno, un valore pari a tre volte quello dello storage block-based. Per le realtà aziendali è quindi essenziale ottimizzare i costi associati ai dati non strutturati, archiviandoli nel livello più efficiente lungo tutto l'intero ciclo di vita e sulla base di una classificazione dinamica dell'importanza ai fini del business. I team storage devono anche poter creare un sistema di responsabilità riguardante i dati non strutturati; questo può avvenire tramite report di addebito della capacità utilizzata mettendo in evidenza chi possiede che cosa e i relativi costi per l'azienda.
Data Insight è una tecnologia  integrata, concepita per favorire l'allineamento delle risorse informative aziendali agli obiettivi di business, puntando sulla semplificazione del processo di recupero dei dati critici esposti e sull'ottimizzazione dell'ambiente storage. 
La prima soluzione a integrare in maniera completa Data Insight sarà Data Loss Prevention, mentre nel corso dell'anno saranno rese disponibili anche soluzioni dedicate alla gestione di storage e informazioni. 
Le informazioni non strutturate presenti nei file system condivisi costituiscono una vasta fonte di dati aziendali critici; inoltre i contenuti sovra-esposti rappresentano un rischio significativo in caso di falle nella sicurezza. Il software intende aiutare le imprese a individuarele informazioni di maggiore criticità agevolando la pulizia e il recupero più semplice dei dati attraverso l'identificazione automatica del proprietario. Data Insight fornisce inoltre funzioni di monitoraggio continuativo e di verifica dell'uso delle informazioni, garantendo totale conformità alle policy aziendali e alle normative. La tecnologia è in grado di controllare quale utente abbia consultato o modificato i singoli file, avvisando i team di sicurezza e i proprietari dei dati stessi.
Pubblicato il: 09/03/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud