Logo ImpresaCity.it

Dassault Systèmes, quarto trimestre 2009 in positivo

Dassault Systèmes ha divulgato i risultati finanziari relativi all'ultimo trimestre 2009: crescono il margine d'esercizio e gli utili

Autore: Redazione ImpresaCity

Dassault Systèmes ha comunicato i risultati finanziari non-IFRS relativi al quarto trimestre 2009 e all'anno conclusosi il 31 dicembre 2009. Tali risultati sono stati verificati e approvati dal Consiglio Direttivo della società il 10 febbraio 2010. In sintesi, la società ha realizzato i seguenti risultati finanziari:
  • I risultati relativi al quarto trimestre 2009 e all'intero anno sono in linea con gli obiettivi finanziari della società.
  • Per il quarto trimestre consecutivo, gli introiti provenienti dalla vendita di nuove licenze sono stati garantiti principalmente dai mercati americani e da ENOVIA.
  • Gli introiti ricorrenti dalla vendita di software sono stati sostanzialmente stabili nel 2009, con un incremento del 5% a valuta costante.
  • Il margine d'esercizio non-IFRS per il 2009 è in linea con l'obiettivo fissato da DS al 25% e registra un incremento per il secondo trimestre consecutivo.
  • Liquidità e investimenti a breve termine hanno superato la soglia del miliardo di Euro, con una posizione finanziaria netta di 858 milioni di Euro.
  • L'acquisizione in corso di IBM PLM verrà completata entro l'inizio di aprile e si tratterà della più grande acquisizione nella storia di DS.
I risultati del quarto trimestre sono stati in linea con gli obiettivi finanziari della società. Il reddito derivante dalla vendita di nuove licenze è cresciuto del 66% a valuta costante, un dato superiore alla media stagionale, determinato da un incremento dell'attività sia nelle Americhe sia in Asia. Il "new business" resta ancora al di sotto dei livelli dell'anno precedente, ma l'azienda ha cominciato a registrare una ripresa dei grandi progetti sia per ENOVIA sia per CATIA.
Escludendo gli effetti valutari, il reddito totale IFRS e non-IFRS è diminuito del 7%. I risultati relativi al reddito da software rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente hanno registrato un calo dovuto alla recessione, solo in parte bilanciato dall'andamento stabile degli introiti ricorrenti da software. A valuta costante, il reddito totale IFRS e non-IFRS generato dalle vendite di software è diminuito del 5%, con un calo degli introiti dalla vendita di nuove licenze pari al 12%, mentre il reddito ricorrente da software è rimasto pressoché invariato nel confronto anno su anno.  
Escludendo gli effetti valutari, il reddito non-IFRS del software PLM è diminuito del 4%. CATIA ha subito un calo del 7% ed ENOVIA del 4%, mentre gli altri prodotti PLM sono cresciuti del 7% soprattutto grazie a SIMULIA e DELMIA. Gli introiti da software 3D mainstream sono diminuiti del 9% a valuta costante.  
I risultati del programma aziendale di riduzione dei costi sono evidenziati dalla riduzione delle spese di esercizio nel quarto trimestre 2009. Nello specifico, le spese di esercizio IFRS e non-IFRS sono diminuite rispettivamente del 18% e del 16% (11% escludendo gli effetti valutari) nel quarto trimestre 2009 rispetto allo stesso periodo del 2008. Nel quarto trimestre 2009 i margini di esercizio IFRS e non-IFRS e gli utili per azione sono aumentati rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno. Il margine di esercizio IFRS e l'utile netto per azione sono saliti rispettivamente al 27,1% e a 0,65 Euro. Il margine di esercizio non-IFRS è passato dal 29,7% al 32,6%, mentre l'utile netto non-IFRS per azione è aumentato del 3% a 0,68 Euro per azione rispetto allo stesso periodo del 2008. L'utile netto IFRS e non-IFRS per azione ha beneficiato anche della riduzione delle aliquote fiscali.
I risultati finanziari per l'intero anno sono stati in linea con gli obiettivi finanziari della società. Gli introiti complessivi riflettono i benefici degli introiti ricorrenti da software, che hanno rappresentato il 73% degli introiti da software totali e il 64% degli introiti complessivi. Il margine di esercizio e gli utili hanno beneficiato del programma di riduzione dei costi adottato dall'azienda. A fine anno la società impiegava 7.834 persone, un dato complessivamente stabile rispetto al 2008. L'azienda ha continuato a investire risorse in attività di ricerca e sviluppo, incrementando il numero di addetti R&D del 4% rispetto allo scorso anno.
Pubblicato il: 04/03/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza