Logo ImpresaCity.it

Irpef, il 27% non la paga

Il 27% dei 30,5 milioni di contribuenti che presentano la dichiarazione non pagano l'Irpef per effetto del basso reddito o grazie alle detrazioni. Il tipo di reddito dichiarato deriva per il 78% da redditi da lavoro dipendente e da pensione, per il 5,5% da redditi da partecipazione, per il 5% da redditi di impresa e per il 4,2% da redditi da lavoro autonomo.

Redazione ImpresaCity

Il 27% dei 30,5 milioni di contribuenti che presentano la dichiarazione non pagano l'Irpef per effetto del basso reddito o grazie alle detrazioni. E' quanto si rileva dall'Analisi delle dichiarazioni dei redditi 2008, relative ai redditi 2007.
Dalle elaborazioni emerge che la metà dei contribuenti non supera i 15.000 euro e che più in generale il 91% dei contribuenti dichiara redditi non superiori a 35.000 euro. Poco meno dell'1% dei contribuenti ha redditi superiori ai 100.000 euro annui.
In media i contribuenti italiani hanno pagato nel 2008 un'Irpef pari al 18,4% del proprio reddito, versando 4.670 euro pro-capite. Il reddito complessivo medio eè stato pari a 18.661 euro e rispetto all'anno precedente è aumentato su base nazionale dell'1,9%, con un incremento minimo nelle Isole e massimo nelle regioni del Nord-Est.
Il tipo di reddito dichiarato deriva per il 78% da redditi da lavoro dipendente e da pensione, per il 5,5% da redditi da partecipazione, per il 5% da redditi di impresa e per il 4,2% da redditi da lavoro autonomo. Tuttavia, i redditi da lavoro autonomo presentano un valore medio più alto (pari a 37.120 Euro, circa il doppio del reddito complessivo medio), mentre i redditi da pensione quello piu' basso (pari a 13.436 euro).
Pubblicato il: 16/02/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud