Logo ImpresaCity.it

Mobile World Congress 2010, in scena gli smartphone

Il Mobile World Congress di quest'anno quasi sicuramente sarà incentrato sugli smartphone e sul mondo di applicazioni, servizi e innovazioni che li circonda. Nuovi display Amoled, sistemi operativi mobile e svariati dispositivi Android-based sono attesi alla kermesse spagnola.

Andrea Sala

Mancano pochi giorni all'inaugurazione del Mobile World Congress 2010 di Barcellona. Come sempre le indiscrezioni si susseguono febbrili in questi ultimi momenti di attesa. Tutti si chiedono quali nuovi cellulari, applicazioni o sistemi operativi faranno la loro prima comparsa nel panorama della telefonia mobile mondiale.



Vedremo il tanto atteso Zune Phone? HTC presenterà un altro smartphone con Android? E il nuovo Bada Os di Samsung? A prescindere da questi interrogativi e il loro eventuale avverarsi, all'evento spagnolo, con tutta probabilità, saranno gli smartphone a tenere banco. E le loro nuove dotazioni: i processori Snapdragon ultraveloci, gli schermi Amoled e le fotocamere ad alta risoluzione.
Allo stesso tempo molti nuovi dispositivi basati sull'Os open source Google Android si aggiungeranno alla folta schiera già esistente. Anche se molti degli smartphone potrebbero non essere subito disponibili, il Mobile World Congress segnerà il trend per l'anno a venire, oltre a mostrare i prossimi player chiave del mercato mobile. Analizziamo cosa verrà mostrato a Barcellona.

[tit:Continua la marcia di Android]Al Mobile World Congress dell'anno scorso si è fatto un gran parlare di Android ma, di fatto, ci fu l'annuncio di un solo smartphone con l'Os di Google: l'HTC Magic. Ora che la piattaforma ha finalmente preso il volo, quest'anno si dovrebbero vedere svariati prodotti Android-based. Gli indizi in questo senso sono molti. La società di ricerca CSS Insight, ad esempio, parla di oltre 50 smartphone con Android che debutteranno al MWC, presentati da tutti i maggiori produttori. Nel caso specifico il numero sembra un po' esagerato, tuttavia indica quanto la piattaforma sia ormai affermata.



All'inizio della tre giorni spagnola, Sony Ericsson ha organizzato un evento media che sicuramente includerà l'annuncio di alcune novità. Tra queste dovrebbe essere finalmente rivelata una data di commercializzazione per il Sony Ericcson Xperia X10, smartphone annunciato lo scorso novembre e preceduto da mesi di voci e indiscrezioni. Sul blog della società è già stato confermata la dotazione di Android 1.6 che potrà essere aggiornato a "nuove versioni di Android".



Anche Motorola ha in programma un media event, durante la prima sera del MWC, per mostrare alcuni nuovi prodotti. Moltissime fonti che si occupano di Android scommettono che ci sarà anche lo smartphone Zeppelin, equipaggiato con Android 2.1 e MotoBlur, l'esclusiva interfaccia "social" di Motorola. Alcune confuse fotografie del dispositivo mostrano un ampio display touch-screen (si vocifera da 3,7"), assenza di tastiera fisica Qwerty, angoli arrotondati e due fotocamere opposte per la videoconferenza.
Da HTC ci si aspettano molteplici telefoni Android-based, almeno secondo una presunta roadmap che è circolata in rete. Secondo il documento, HTC lancerà cinque di questi dispositivi nel primo semestre 2010. Tra tutti spicca il successore del modello Hero, chiamato Legend, che dovrebbe essere accompagnato da Android 2.1 e dall'interfaccia HTC SenseUI.



Un altro smartphone, l'HTC Bravo, sarebbe capace di girare filmati in alta definizione, scattare foto con la fotocamera a 5 megapixel, riprodurre suoni che fanno uso di tecnologia Dolby Sound e il supporto al formato DivX video.


[tit:La proposta di Microsoft]Windows Mobile 7 e il fantomatico Zune Phone vedranno la luce al MWC? Vista la crescente popolarità di Android, e con iPhone OS 4.0 atteso per l'estate, è molto probabile che a Barcellona vedremo il lancio di Windows Mobile 7. 



Tra i molti rumor che riguardano il fatto, uno merita particolare attenzione: sembra infatti che Microsoft rilascerà due versioni del suo Os, una business e una denominata "media". La prima sarebbe basata su Microsoft Office e consentirebbe la collaboratività in ambiti lavorativi senza la necessità di compresenza. L'edizione "media" supporterebbe video in HD, integrazione con i social network e la piattaforma Mediaroom 2.0, con lo streaming di programmi televisivi.

L'Os dovrebbe anche avere un media player simile a Zune che rimpiazzi il pessimo Windows Mobile Media Player. Parlando di Zune tutti si chiedono se verrà lanciato uno Zune Phone al MWC. Sull'argomento sono già trapelate molte indiscrezioni che parlano di un telefono con l'hardware utilizzato per il lettore Zune-HD. Se Windows Mobile 7 verrà davvero lanciato all'evento, non sarebbe meglio per Microsoft lanciare un dispositivo con il proprio brand equipaggiato proprio con l'Os? Ovviamente si, ma le dichiarazioni dell'azienda di Redmond indicano la direzione opposta. D'altro canto questa voce gira sulla rete da molto tempo e ciò impedisce la previsione certa di un lancio effettivo.


[tit:Samsung e il Bada Phone]Samsung ha annunciato la propria piattaforma mobile Bada già lo scorso dicembre, ma ancora non si è visto un telefono associato all'Os. Il circuito delle indiscrezioni suggerisce che Samsung presenterà un cellulare che, non solo girerà su Bada Os, ma sarà dotato di un nuovo tipo di display chiamato super Amoled. Tale schermo sarebbe cinque volte più chiaro dei normali Amoled e più visibile nelle situazioni outdoor. I comuni display Amoled, infatti, tendono a perdere definizione se esposti a luce solare diretta e la nuova tecnologia sarebbe molto utile e potrebbe facilmente prendere piede.



Tornando all'Os Bada, non se ne conoscono molti dettagli. Uno dei più interessanti è che la piattaforma promette di portare le applicazioni anche sui telefoni meno costosi. Samsung definisce Bada come "uno smartphone per tutti": ossia, se l'utente non può permettersi un cellulare tecnologicamente avanzato, ci penserà Samsung a offrire le funzionalità di ultima generazione. Questa volta, però, attraverso il software ed eliminando il costo dei componenti hardware di cui smartphone più performanti sono dotati. Per questo Samsung intenderebbe anche distribuire dei tool per sviluppatori a corredo dell'ecosistema Bada.

[tit:Nokia, grande assente]Nokia non parteciperà al MWC, ma questo non significa necessariamente l'assenza di annunci importanti da parte del colosso finlandese. Gli analisti si aspettano di vedere più smartphone dotati della piattaforma Linux-based Maemo. Il capostipite di quei dispositivi, il Nokia N900, si era dimostrato valido in termini di performance e di velocità di navigazione, ma l'interfaccia necessitava ancora di parecchie rifiniture.



Per questo sarebbe auspicabile il lancio di almeno un nuovo Maemo-Phone, o almeno di qualche aggiornamento della piattaforma, al MWC.

[tit:LG e il chip Snapdragon]LG quasi sicuramente svelerà diversi smartphone touchscreen e altri cellulari, ma il più interessante è il modello Arena Max, conosciuto anche con la sigla LU9400. Sembra che il prodotto in questione sia dotato del fulmineo chip Snapdragon prodotto da Qualcomm. Lo stesso del Nexus One, per intenderci. In più ci sarebbe anche una fotocamera da 5 megapixel, schermo touch da 3,5" e moduli WiFi, GPS e Bouetooth. Il processore Snapdragon potrà diventare la norma su tutti gli smartphone? Speriamo di sì, viste le performance.


[tit:Palm e webOS]Palm ha annunciato i suoi ultimi modelli di smartphone – Pre Plus e Pixi Plus – al CES di Las Vegas, così appare improbabile che vedremo altri cellulari basati su webOS all'evento di Barcellona. Ad ogni modo, riferisce Engadget, la versione 1.4 di webOS verrà rilasciata il prossimo lunedì e interesserà gli utenti dei modelli Pre, Pre Plus, Pixi e Pixi Plus. L'aggiornamento della piattaforma introduce un interfaccia touch di cattura ed editing video, calendario, migliorie in fatto di messaggistica e innovazioni a vantaggio della durata della batteria e dell'usabilità. È anche possibile che Palm annunci nuove partnership con carrier europei o forse delle versioni GSM di Pre e Pixi Plus.



[tit:Flash Player sbarca su Android e webOS]I possessori di Palm Pre e Pre Plus otterranno il supporto ad Adobe Flash Player 10.1 la prossima settimana. Questo importante update non riguarderà però gli utenti di Pixi e Pixi Plus. Secondo il blog di Adobe, al MWC la società mostrerà delle demo di Flash Player 10.1 su dispositivi con webOS e Android. È molto probabile che verrò annunciata anche la data di rilascio del player su entrambe le piattaforme.


Flash Player 10.1 rende tutti i contenuti Flash accessibili anche via smartphone. Il fatto comporta che gli utenti potranno fruire di giochi, video e siti web Flash-based, un'innovazione cruciale per la diffusione di internet mobile.

[tit:La visione di Google]Il discorso di apertura del Mobile World Congress sarà tenuto dal CEO di Google, Eric Schmidt, che parlerà della convergenza di internet e il mercato mobile. Come importante attore nell'intento di portare il web su ogni tipo di dispositivo portatile, Google sfrutterà l'occasione per rilanciare l'importanza di un "ecosistema open" per stimolare la diffusione degli smartphone nel mercato consumer.



In più, oltre alla generale espansione di Android, è la possibilità di creare e promuovere nuovi servizi web che rende un sistema operativo attraente per gli sviluppatori. E, di conseguenza, anche per l'utente medio. Ci si aspetta che Schmidt ispiri gli sviluppatori esterni e li spinga a sfruttare le opportunità che Google e i suoi partner hanno creato e stanno tutt'ora esplorando.
Pubblicato il: 15/02/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud