Logo ImpresaCity.it

Bmc Sotware acquisisce Phurnace Software per l'automazione delle applicazioni

Grazie all'integrazione di Phurnace nella propria piattaforma, Bmc aiuta i clienti ad automatizzare il deployment e la configurazione delle applicazioni Java EE business-critical.

Autore: Redazione ImpresaCity

Bmc Software ha acquisito Phurnace Software, azienda che opera nello sviluppo di soluzioni software per l'automazione in grado di ridurre i costi, le complessità e i rischi legati al deployment e alla configurazione di applicazioni basate su Java all'interno di ambienti fisici, virtuali e cloud.  
La complessità crescente e la maggiore richiesta di deployment e di modifiche applicative rende sempre più oneroso e difficoltoso per le divisioni IT affidarsi a processi manuali. Per questo i responsabili IT devono poter utilizzare una soluzione applicativa automatizzata che garantisca un deployment efficiente, ripetibile, preciso e affidabile. L'acquisizione di Phurnace da parte di Bmc punta proprio a fornire una soluzione così concepita.
Secondo l'accordo, Bmc proporrà al mercato e supporterà i prodotti Phurnace nell'ambito di Bmc BladeLogic Application Release Automation, soluzione in grado di automatizzare il processo di deployment applicativo per ottimizzare le implementazioni, ridurre il rischio di errore ed eliminare i downtime e le interruzione di corrente (in genere associati ai procedimenti manuali o basati su script).
Bmc conta inoltre di integrare in tempi rapidi la tecnologia Phurnace all'interno della suite Bmc BladeLogic Server Automation, per garantire ai clienti continuità tra le soluzioni, piena conformità e rapido provisioning full-stack a tutti i livelli dell'infrastruttura.
Da parte sua la tecnologia Phurnace offre: capacità di modellare e implementare le applicazioni Java Enterprise Edition (Java EE) per WebLogic, WebSphere, JBoss e WebSphere Portal; eliminazione dello scripting attraverso l'automazione e i processi di tokenization; risoluzione delle problematiche grazie all'auditing e alla sincronizzazione delle configurazioni dei server applicativi; migrazione automatica delle applicazioni da una versione di server applicativo a un'altra; capacità di prevedere e confermare i cambiamenti antecedenti il deployment
Pubblicato il: 04/02/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza