Logo ImpresaCity.it

Google interrompe il supporto ai browser obsoleti

Google ha deciso di non supportare più Internet Explorer 6.0, Firefox 2.0 e Safari 2.0. La decisione riguarda solo il servizio Google Docs, i Google Sites e, dicono da Google, è stata presa per questioni di sicurezza.

Andrea Sala

Dopo l'attacco "cinese" subito da Google poco tempo fa, il colosso della websearch ha deciso di interrompere il supporto alle vecchie versioni dei vari browser internet. Nel dettaglio, Google ha scelto di sconsigliare Internet Explorer 6.0, Firefox 2.0 e Safari 2.0. La decisione riguarda il solo servizio Google Docs e i Google Sites a cui sarà comunque possibile accedere, ma senza la possibilità di utilizzare le più recenti funzionalità. La novità entrerà in vigore dal prossimo 1° marzo.
Il bug di Internet Explorer, recentemente corretto da Microsoft, ha causato l'attrito tra Google e la Cina prima, e la discesa in campo anche del Governo Usa. La falla ha permesso la violazione di migliaia di account di Gmail, così, dopo svariati botta e risposta tra Cina e America, Google ha deciso di non supportare più i browser obsoleti. Obsoleti solo per data di nascita perché IE 6, lanciato nove anni or sono, è ancora utilizzato dal 20% degli utenti internet e soprattutto in ambito business e pubblica amministrazione. Un upgrade è vivamente consigliato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 01/02/2010

Tag:

Speciali

speciali

Anche i sistemi ICS hanno bisogno di protezione | #icsalsicuro

speciali

La sicurezza informatica al servizio della digital transformation