Logo ImpresaCity.it

Apple iPad è qui

Apple ha presentato il tanto atteso tablet Mac, l'iPad. Un vero e proprio dispositivo multimediale portatile multitouch, adatto al gaming e semplice da usare.

Andrea Sala

Nello scenario dello Yerba Buena Center di San Francisco ieri  finalmente Steve Jobs ha svelato l'ultima creazione Apple: l'iPad. Dopo una breve presentazione degli ultimi traguardi raggiunti dalla società di Cupertino, Jobs ha passato in rassegna tutte le "ere" dell'elettronica, dai computer desktop, ai portatili, ai telefoni cellulari, agli iPod e via dicendo. Nella scala temporale, però, è stato lasciato uno spazio vuoto, con un punto di domanda.
Jobs si è soffermato sui netbook, dicendo che sono computer portatili poco potentiche si basano su software per Pc; solo dei portatili economici, portatili che non adatti alle attività per cui sono venduti: navigare sul web, visualizzare foto, ascoltare musica, leggere e spedire email.
Ecco le novità: Con la frase "Lasciate che vi mostri come" - riferendosi alle attività sovracitate - ha estratto l'iPad, mostrandone le dimensioni davvero ridotte, ad una prima occhiata.



[tit:Le funzionalità]

L'home screen è composto da icone e una barra nella parte inferiore dello schermo, simile al dock in OS X. "È molto sottile. Potete cambiare la schermata iniziale…quello che questo dispositivo può fare è straordinario. Si adatta ai vostri gusti. Potete vedere la pagina intera – è fenomenale. È un'esperienza incredibile", l'entusiasmo di Jobs è palpabile. Con l'iPad si potranno comporre messaggi facilmente, con la tastiera virtuale sullo schermo. "È un sogno digitarci sopra".



Jobs ha snocciolato poi varie applicazioni, con un occhio alle preferenze dell'utente medio. iPhoto per l'iPad permetterà di visualizzare le immagini scorrendole con le dita. In più ci sarà un calendario/organizer, un elenco di contatti e "un'ottima applicazione di mappe con Google Maps".
iPad è anche un dispositivo musicale, ovviamente con l'iTunes Store precaricato.
"È molto più intimo di un laptop, ed è molto più potente di uno smartphone".
Jobs ha descritto l'attività più semplice da effettuare con l'iPad: navigare su internet. La pagina mostrata sul megaschermo dietro a Jobs è stata la home page del New York Times, visualizzata a tutto schermo.
Da quella pagina Jobs ha poi proseguito in alcuni siti, mostrando come navigare sia semplice con l'iPad: lo scroll della pagina, ad esempio, si esegue con un dito ed è molto fluido.
Passando alle email, Jobs ha mostrato poi il software dedicato. Nell' ampio schermo il CEO ha risposto ad un messaggio, digitando con entrambe le mani sullo schermo in vetro. La tastiera appare e scompare secondo necessità, in modo automatico. 
Successivamente è stata la volta delle fotografie. Nell'iPad si navigherà attraverso immagini e album con le dita, sfruttando anche gli effetti slideshow e "di transizione" da uno scatto all'altro che sono inclusi nel software. Software che si sincronizzerà totalmente con iPhoto su un eventuale Mac. Il prossimo aspetto è la musica, con Jobs che naviga tra le canzoni e gli album presenti nella libreria dell'iPad.
Il tutto toccando le copertine dei dischi presenti. "È tutto perfettamente funzionante!", prosegue il CEO mostrando l'iTunes Store: qui si vede che l'interfaccia utente è stata creata appositamente per l'iPad. Si tratta di una novità, diversa dall'iPhone Os e da Mac OS X: per Apple si tratta di una svolta. Jobs successivamente mostra l'agenda e le mappe, entrambe le funzioni sono molto gradevoli sullo schermo. Il supporto per SteetView, poi, è ancora meglio. "Lasciate che vi mostri dei video, si vedono meravigliosamente", prosegue il CEO, e riproduce dei video in HD da YouTube.
Altri filmati si susseguono sullo schermo che, nonostante la forma quasi quadrata, si presta bene a questa funzione. D'altro canto è uno degli aspetti chiave dell'iPad. È la fine del "giro di prova": "Questa è solo una rapida dimostrazione di ciò che l'iPad può fare". Applausi. "Osservare non ha niente a che vedere con averne uno tra le mani", dichiara Jobs. Tutto il pubblico è d'accordo.

[tit:Aspetti tecnici]
È poi il momento delle specifiche tecniche, che tutti attendono: l'iPad pesa  700 grammi con uno spessore di circa 1,3 cm, lo schermo multitouch capacitivo è da 9,7 pollici, retroilluminato a Led con tecnologia IPS per immagini vivide e brillanti.

apple-e-l-era-dell-ipad-3.jpg

Il processore è prodotto da Apple stessa col nome di A4, per una velocità di clock di 1GHz. Lo storage è affidato a memorie flash da 16, 32 o 64GB. La connettività è di ultima generazione: 802.11n, WiFi e Bluetooth 2.1. Altre caratteristiche: accelerometro, giroscopio, casse audio e un connettore per una base "dock". E la batteria. "Qual è l'autonomia di questo impressionante dispositivo? - pausa - Siamo riusciti a raggiungere le 10 ore".  In più, l'iPad può rimanere in standby per un mese senza ricarica, precisa Jobs.

[tit:Le applicazioni]
Parla di applicazioni Scott Forstall, Senior Vice President of iPhone software.
Le Aps per iPhone sono subito compatibili con l'iPad.
Tutte le Apps funzioneranno sul tablet, in finestra o a schermo intero. Forstall mostra poi l'App per Facebook e un gioco per iPhone, passando ideologicamente la palla agli sviluppatori per supportare con risoluzioni adeguate l'iPad e sfruttarne lo schermo. A corredo ecco l'annuncio del Software Development Kit con i vari tool per l'iPad, disponibile da subito. Le applicazioni in ambito gaming sono interessantissime e Forstall mostra subito un titolo "first-person shooter" in cui si gioca con le dita. I gamers saranno contenti.
Segue l'tervento di Martin Nisenholtz del New York Times che illustra l'App specifica per l'iPad già mostrata in precedenza da Jobs, speigando anche le novità, come i video nelle pagine e l'interattività. "Siamo convinti di esplorare la prossima generazione di giornalismo digitale", dice Nisenholtz. È poi la volta di Travis Boatman di Electronic Arts, che mostra ancora le capacità di gaming del tablet: il titolo prescelto è il famoso Need for Speed Shift, che ovviamente fa uso dell'accelerometro.
Jobs ritorna e introduce un'altra funzione dell'iPad, sotto forma di applicazione. Il nome? iBook, e non poteva che riguardare gli e-book. Riconoscendo il lavoro compiuto da Amazon, Jobs mostra i progressi di Apple in tal senso: l'App assume la forma di una libreria su cui sono disponibili i titoli da comprare, scaricare e leggere sull'iPad.

apple-e-l-era-dell-ipad-4.jpg

Dal confronto con una pagina visualizzata sul Kindle, il lettore di Amazon risulta piatto e freddo a confronto con i colori dell'iPad. L'interfaccia di lettura è semplice, sfiorare a destra o sinistra o trascinare le dita sullo schermo risulterà in un cambio di pagina, simile ai libri reali. Ed ecco anche le partnership annunciate: Penguin, HarperCollins, Hachette, Simon&Schuster, MacMillan. Gli editori principali. Jobs ritiene l'iPad uno straordinario lettore di e-book e anche di libri di testo digitali.



Successivamente viene mostrata la suite di produttività iWork, con l'interfaccia completamente ridisegnata per l'iPad. Prezzo delle singole App che la compongono: 9,99 dollari l'una. Steve Jobs poi annuncia le offerte in fatto di connettività wireless. L'azienda partner è l'AT&T che includerà anche l'uso di HotSpot WiFi gratuiti. Nel resto del mondo verranno firmati dei contratti entro giugno/luglio, in ogni caso ogni dispositivo sarà "sbloccato" per ogni tipo di micro-SIM GSM.

[tit:Questioni di prezzo]
Ma il prezzo? Jobs è chiaro su questo spinoso argomento: "Se ascoltate le indiscrezioni, vi aspettereste un prezzo sotto i mille dollari, cioè 999. Ma quando abbiamo iniziato a sviluppare l'Ipad non avevamo solo ambiziosi obbiettivi tecnici e di usabilità da raggiungere, ma anche un prezzo molto aggressivo". L'idea è di mettere il dispositivo nelle mani di moltissime persone e la cifra annunciata da Jobs scatena l'entusiasmo della platea: 499 dollari per la versione base da 16GB. Quella da 32GB costerà 100 dollari in più, mentre la versione da 64 necessiterà di ulteriori 100 dollari. I modelli 3G incrementeranno il prezzo di 130 dollari da versione a versione.
La commercializzazione comincerà tra 60 giorni, in tutto il mondo, per i modelli WiFi. Jobs, infine, mostra alcuni accessori: una tastiera fisica con alloggiamento di tipo "dock" in cui inserire l'iPad e un case che protegge e sorregge il dispositivo per un'eventuale fruizione video.
Pubblicato il: 28/01/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud