Logo ImpresaCity.it

Rapporto Efma-Finalta: le banche denunciano calo dei ricavi dalla piccole imprese e puntano su Internet

Le banche puntano a sfruttare il potenziale dei canali diretti basati su Internet e il contatto telefonico qualificato anche nel settore dello Small Business.

Redazione ImpresaCity

In Europa nel corso del 2009 le banche hanno registrato un calo significativo dei ricavi dalla vendita di prodotti e servizi alle piccole imprese: -9% nei paesi dell'Europa Occidentale, -12% nei paesi dell'Europa dell'Est, contro una crescita, rispettivamente, del 32% e del 53% nel triennio 2005-2008. E la situazione non è destinata a migliorare sensibilmente; nel prossimo biennio, infatti, la maggior parte delle banche prevede, sempre nel segmento Small Business, il permanere di dinamiche contenute della domanda di prodotti e servizi. Non tutto è perduto però; sono consistenti, invece, le  opportunità di crescita per gli istituti innovativi, che si impegneranno nello sviluppo e nella gestione di nuovi canali di vendita basati su Internet e il contatto telefonico.
Si tratta delle principali evidenze che emergono dallo studio Direct Channels for Small Business Banking, diffuso da Efma (The European Financial Management & Marketing Association)  e Finalta, e basato su interviste ai responsabili delle principali banche europee.
Dallo studio emerge che la recente crisi finanziaria ha spinto la maggior parte delle banche a rivedere i modelli di servizio per le piccole imprese,  per ridurre i costi; tale spinta ha innescato un processo di maggiore utilizzo di nuovi canali diretti in alternativa al servizio di filiale. In particolare, il canale Internet  sta diventando strategico nel business verso le piccole imprese: in Europa più del 50% di esse risulta registrato come utente per l'Internet banking, e il 34% lo utilizza correntemente; sono ancora molte le potenzialità da cogliere sfruttando la vendita  di prodotti e servizi alle piccole imprese mediante Internet e telefono; basti pensare che ad oggi  tali vendite cuba circa il 10% dei ricavi.
L'utilizzo di canali Web e telefonici sembra portare benefici a entrambi i fronti: piccole imprese e banche. Se le prime possono ottenere (in quasi tutte le situazioni) servizi di pari qualità rispetto a quelli ottenibili in filiale, ma a costi minori, alle banche si apre la possibilità, oltre che di ridurre in modo consistente i costi di filiale, di liberare opportunità e tempo del gestore small business, da dedicare ai bisogni "personali" dell'imprenditore.
L'utilizzo di Internet e telefono anche nello small business è  funzionale per le banche all'acquisizione di nuova clientela, la vendita dei prodotti e dei servizi più semplici, la gestione delle relazioni e il reindirizzo della clientela dalle tradizionali operazioni di sportello alle corrispondenti operazioni eseguibili da sistemi automatizzati.  
Efma è un'associazione europea di banche, compagnie di assicurazioni e società finanziarie, che promuove l'innovazione nel settore del retail finance con iniziative di ricerca,  confronto e informazione.
Finalta, con sede a Londra e una presenza estesa ai principali paesi europei, è una società di ricerca indipendente, specializzata nei dati e nelle metodologie di benchmarking e nella rilevazione delle prassi più innovative nel settore bancario, assicurativo e dei servizi finanziari. 
Pubblicato il: 26/01/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud