Logo ImpresaCity.it

BT sceglie NetApp per il Virtual Data Center

I data center BT di Settimo Milanese e Roma utilizzano i sistemi NetApp per l'erogazione di servizi in modalità ASP. Fornite anche soluzioni di Managed Services e Remote Disaster Recovery.

Redazione ImpresaCity

NetApp fornirà l'infrastruttura storage per supportare le nuove soluzioni di Vdc (Virtual Data Center) di BT, fornitore mondiale di servizi e soluzioni di comunicazione.
BT ha scelto per il suo Vdc l'hardware NetApp in virtù delle positive relazioni che le due società intrattengono da diversi anni, dato che BT utilizza già apparecchiature e soluzioni NetApp in alcuni dei suoi data center.
BT, che ospita già i dati e le applicazioni di un vasto numero di aziende con i Vdc punta a offrire ai clienti un servizio grazie al quale le aziende possono acquistare solamente la capacità di cui necessitano, quando la necessitano. BT ha aggiunto inoltre la possibilità di configurare un intero data center da una singola console, con la capacità di implementare server, storage e risorse di rete con built-in resilience e business continuity.
La partnership con NetApp consente infine a BT di automatizzare la gestione quotidiana delle risorse storage necessarie, lasciando così ai tecnici dell'azienda più tempo ed energie per le attività core.
Un'architettura di server blade, combinata con i sistemi di storage e il software di virtualizzazione di NetApp, consente in cinque giorni ai clienti di BT di avere in esecuzione tramite il servizio Vdc le infrastrutture e le applicazioni basate su Windows. Una volta che il sistema è attivo, i clienti che scelgono i Vdc sono in grado di implementare un server virtuale in 15 minuti. Dato che l'infrastruttura storage di NetApp si prende cura di una parte considerevole della gestione dello storage di base, dagli Snapshot e off-site replication alla deduplica, l'infrastruttura di storage è in gran parte autogestita: necessita cioè di poco tempo in termini di supporto giornaliero.
Anche in Italia la collaborazione tra NetApp e BT dura da anni ed è positiva: sono infatti in servizio numerose soluzioni NetApp presso i data center di BT di Settimo Milanese e Roma. In particolare, la flessibilità dei sistemi di storage NetApp permette a BT di realizzare e gestire architetture complesse e ad elevata criticità garantendo le performance, l'alta affidabilità ed il Disaster Recovery.  
Pubblicato il: 12/01/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud