Logo ImpresaCity.it

Italia sempre più tecnologica, ma permane divario Nord-Sud

Pubblicato il rapporto Istat 2009. In Italia cresce l'utilizzo del Pc e di internet soprattutto tra i giovani, ma permane un grande divario Nord-Sud in campo tecnologico.

Irene Canziani

Gli italiani sono sempre più legati alle nuove tecnologie, che però non si diffondono in modo omogeneo nel nostro paese, evidenziando ancora una volta il divario Nord-Sud. Queste le prime osservazioni che emergono dall'Annuario Statistico 2009 appena pubblicato dall'Istat.
Secondo i dati del rapporto, complessivamente nel 2009 crescono gli utilizzatori del personal computer e di internet, che ormai rappresentano rispettivamente il 47,5% (44,9 nel 2008) della popolazione di 3 anni e oltre e il 44,4% (era 40,2% l'anno scorso) di quella di 6 anni e più.
Se l'aumento riguarda tutte le fasce di età, l'uso del Pc coinvolge soprattutto i giovani e tocca il livello massimo tra i 15 e i 19 anni (86% rispetto all'80% del 2008); con il crescere dell'età, invece, diminuisce l'uso e fra i 65 e i 74 anni la percentuale scende al 9,9%, per raggiungere il 2,4% fra gli ultrasettantacinquenni.
A livello territoriale, il rapporto Istat segnala il preoccupante permanere di uno squilibrio tra il Nord e il Sud del paese, che si riflette sia nell'uso del Pc (Nord e Centro rispettivamente 51,5% e 48,8%, Mezzogiorno 41,5%) che in quello di internet (Nord e Centro rispettivamente 48,3% e 46,8%, Mezzogiorno 38,0%). Tra le regioni, in particolare, la Puglia è fanalino di coda con 38,4% di abitanti che utilizzano il Pc e 34,9% internet.
Nel nostro paese sono ancora gli uomini a navigare più delle donne: usa il computer il 52,8% della popolazione maschile contro il 42,5% di quella femminile, mentre per quanto riguarda la rete internet le percentuali sono del 49,8% contro il 39,4%. Dato degno di nota, le differenze di genere si ribaltano però per l'età compresa tra i 6 e i 10 anni: in questo intervallo, usano il Pc il 58,8% delle bimbe contro il 55,2% dei maschi e internet il 32,1% delle bimbe contro il 29,1% dei maschi.
Pubblicato il: 23/11/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud