Logo ImpresaCity.it

Il Tribunale di Roma è digitalizzato

Settimana scorsa i Ministri Brunetta e Alfano hanno illustrato le inziative realizzate presso il Tribunale di Roma nell'ambito del progetto di digitalizzazione della giustizia.

Autore: Redazione ImpresaCity

Digitalizzazione della Giustizia. La scorsa settimana i Ministri per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta e della Giustizia Angelino Alfano hanno illustrato a Palazzo Chigi lo stato di avanzamento del processo di digitalizzazione della giustizia, sulla base degli obiettivi presentati lo scorso giugno.
In quell'occasione era stato comunicato l'avvio, presso il Tribunale di Milano, delle comunicazioni elettroniche con gli avvocati presso il tribunale di Milano. Questa volta è stata la volta dell'annuncio della digitalizzazione e della navigabilità di tutti gli atti depositati presso la cancelleria del giudice per le indagini preliminari e del giudice del riesame del Tribunale di Roma.
Un'innovazione che comporta un risparmio di carta, di toner e soprattutto di tempo nonché un miglioramento della qualità del lavoro degli operatori di giustizia.
Gli avvocati romani si sono infatti e dotati di caselle di Pec (posta elettronica certificata) per dialogare con la Cancelleria, evitando accessi all'ufficio giudiziario e rendendo ancora più sicura e certa la comunicazione degli atti che prima veniva effettuata a mano, con il fax o tramite l'ufficiale preposto.
L'iniziativa del Tribunale di Roma  sarà estesa a breve a ogni altra sede e la digitalizzazione dei documenti diventerà realtà anche nelle fasi successive del giudizio. 
Attraverso la rete sarà inoltre possibile richiedere e ricevere le carte, quando sono a disposizione delle parti.
Per quanto riguarda la digitalizzazione e la messa in rete delle sentenze, il Tribunale di Roma ha reso disponibili agli avvocati in formato elettronico tutte quelle del tribunale civile e del giudice del lavoro. Gli avvocati possono adesso consultarle comodamente dai loro studi professionali, evitando code in Cancelleria.
Dal prossimo 15 novembre il Tribunale di Verona sarà il primo tribunale telematico d'Italia per il processo esecutivo civile (esecuzioni mobiliari, immobiliari e fallimentare): sarà infatti data efficacia legale agli atti trasmessi in via telematica dagli avvocati all'ufficio giudiziario.
Il 1° dicembre l'efficacia legale del processo esecutivo telematico sarà attribuita anche ai Tribunali di Milano, Genova, Brescia e Padova. Lo stesso giorno il sistema delle comunicazioni elettroniche per il processo civile sarà operativo presso il Tribunale di Rimini.
Pubblicato il: 10/11/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza