Logo ImpresaCity.it

Seat Pagine Gialle, web sempre più importante per le aziende italiane

Una ricerca di Seat Pagine Gialle mette in luce la crescente propensione delle imprese ad investire sul web: su un totale di oltre 500.000 imprese clienti, sono più di 180.000 quelle che hanno scelto di puntare sulle piattaforme di advertising online e il 10% di esse investe solo su internet.

Autore: Redazione ImpresaCity

È in crescita il numero delle aziende italiane propense a utilizzare internet per comunicare con il proprio target di riferimento. Lo afferma una recente ricerca di Seat Pagine Gialle, condotta sulle aziende clienti della società e presentata in occasione dello Iab Forum di Milano.
Su un totale di oltre 500.000 imprese clienti, sono più di 180.000 quelle che hanno scelto di puntare sulle piattaforme di advertising online messe a disposizione dall’azienda e di queste ben 18.000, ossia il 10%, investono solo su internet.
Sono sempre di più le aziende che hanno compreso l’importanza del web al fine di stabilire una comunicazione efficace con i propri clienti, anche se tra i 180.000 clienti business di Seat Pagine Gialle che utilizzano le directory online, solo un terzo ha un sito web strutturato.
Se si analizzano i settori industriali con una maggiore incidenza di aziende che presentano un sito internet avanzato, al primo posto si colloca il comparto Ricezione alberghiera (65,80%), seguito dalle categorie Forniture per uffici e aziende (59,43%), Chimica (52,77%), Trasporti (52,75%), Meccanica (52,23%), Computer/Internet (50,73%) e Arredamento (49,91%).
È inoltre interessante notare come ci sia una diversa penetrazione dei siti strutturati anche a livello regionale. Tra le Piccole e Medie Imprese clienti di Seat Pagine Gialle che investono su internet, le regioni con l’incidenza più elevata di aziende che presentano un sito web sono nell’ordine il Lazio (48,98%), la Puglia (47,60%), la Lombardia (47,27%), la Campania (47,14%), la Sardegna (45,33%), il Piemonte (45,15%) e la Toscana (44,83%). Sembra quindi che la tendenza ad investire sul web non sia legata in modo particolare alla suddivisione geografica Nord, Centro e Sud, ma piuttosto alla tendenza a innovare di singole regioni distribuite su tutto il territorio italiano.
Pubblicato il: 05/11/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud