Logo ImpresaCity.it

Internet: presto non solo alfabeto latino per gli indirizzi web

L’Icann sta valutando la possibilità di utilizzare altri alfabeti oltre a quello latino nella denominazione di indirizzi e domini web. Una decisione definitiva in merito verrà presa nel corso di questa settimana.

Autore: Redazione ImpresaCity

In futuro, gli indirizzi internet potranno essere formulati anche in alfabeti diversi da quello latino. Questa l’ipotesi è in via di discussione all’Icann (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), gruppo che regola l'assegnazione dei nomi sul web. L’organismo si riunirà questa settimana a Seoul per discutere dell’eventualità, ma secondo molti osservatori l’approvazione della misura è ormai cosa certa.
L’idea è stata dettata da un problema pratico: al momento gli indirizzi internet esistenti sono oltre 1,6 miliardi, e le possibilità di assegnare un nuovo nome utilizzando solo le risorse dei caratteri latini si stanno rapidamente esaurendo. L’utilizzo degli altri alfabeti, tra cui quello arabo, coreano, giapponese, greco, indi e cirillico, permetterà di ampliare notevolmente la quantità di denominazioni disponibili.
“Si tratta del più grande cambiamento tecnico di internet da quando è stato inventato 40 anni fa”, ha commentato il presidente dell’Icann Peter Dengate Thrush, secondo il quale il voto per l’approvazione potrebbe avvenire venerdì.
Il sistema automatico di traduzione, che permetterebbe di passare da un alfabeto all’altro, è in fase di sperimentazione da due anni. Si stima che i primi indirizzi in caratteri diversi da quelli latini potrebbero comparire a partire dalla seconda metà del 2010.
Pubblicato il: 28/10/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza