Logo ImpresaCity.it

Bando per la promozione della registrazione dei marchi nazionali e internazionali da parte delle Pmi

La Camera di Commercio di Como intende offrire agevolazioni alle piccole e medie imprese al fine di contribuire a sostenere parte delle spese relative al deposito del marchio. L'obiettivo è quello di stimolare e sostenere la propensione delle Pmi all’utilizzo dello strumento del marchio nazionale, internazionale e/o di entrambi, quale fattore necessario per l’acquisizione di un rilevante vantaggio competitivo sul mercato nazionale ed internazionale.

Redazione ImpresaCity


Tra le proprie iniziative istituzionali, la Camera di Commercio di Como intendestimolare e sostenere la propensione delle piccole e medie imprese all’utilizzo dello strumento del marchio nazionale, internazionale e/o di entrambi, qualefattore necessario per l’acquisizione di un rilevante vantaggio competitivo sul mercato nazionale ed internazionale. A tale scopo si intendono offrire agevolazioni ai soggetti beneficiari (imprese) al fine di contribuire a sostenere parte delle spese relative al deposito del marchio.Il presente bando prevede uno stanziamento complessivo di 30.000 Euro (trentamila/00) per contributi in conto capitale volti a sostenere le imprese della provincia di Como.

SOGGETTI BENEFICIARI
Sono ammesse ai benefici del presente bando le imprese di qualunque settore che rientrano nella definizione di micro, piccola e media impresa prevista dalla normativa comunitaria (raccomandazione della Commissione Europea 2003/361 del 6 maggio 2003, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea serie L 124 del 20.5.2003), qualunque sia la loro forma giuridica. Non sono ammissibili domande presentate da persone fisiche. Le imprese richiedenti, all’atto della presentazione della domanda dicontributo, devono:
a) avere sede legale e/o unità locale operativa nella provincia di Como ed essere attive e in regola con la denuncia di inizio attività al Rea della CCIAA di Como;
b) essere in regola con il pagamento del diritto camerale;
c) non essere soggette ad amministrazione controllata, a concordato preventivo o a procedura fallimentare;
d) rientrare nella normativa “de minimis” vigente in materia di Aiuti di Stato (Regolamento CE n. 1998/2006 della Commissione del 15 dicembre 2006 relativo all’applicazione degli artt. 87 e 88 del trattato agli aiuti diimportanza minore, pubblicato in G.U.C.E. L. 379 del 28 dicembre 2006 entrato in vigore il 1° gennaio 2007 e valido sino al 31 dicembre 2013).

ATTIVITA’ AGEVOLABILI
Sono agevolabili le seguenti attività:
a) deposito di domanda di registrazione di marchio nazionale presso la Camera di Commercio di Como secondo la procedura definita dal D.Lgs. 10 febbraio 2005 n. 30;
b) deposito di domanda di registrazione di marchio internazionale, presso l’Ompi di Ginevra, per il tramite della Camera di Commercio di Como,secondo la procedura definita dagli Accordi di Madrid; La data di presentazione della domanda di registrazione del marchio nazionale o internazionale o di entrambi, non deve essere antecedente la data di approvazione della delibera della Giunta camerale.

SPESE AMMISSIBILI
Sono considerate ammissibili le spese seguenti:
a) costi diretti (tasse di deposito, diritti, imposte di bollo) sostenuti nei confronti delle autorità Nazionali ed Internazionali;
b) spese di consulenza (al netto di IVA), da parte di studi professionali del settore (uffici Brevetti), solo se inerenti alle procedure di registrazione del marchio nazionale o internazionale o entrambi (al netto di IVA);
c) spese di agenzie di marketing/pubblicità inerenti la realizzazione grafica del marchio (al netto di IVA);
d) costi di ricerche di anteriorità (al netto di IVA). Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute successivamente alla data di approvazione della delibera della Giunta camerale per il presente bando.
Art. 5 – AMMONTARE DEL CONTRIBUTO
L’intervento della Camera di Commercio consiste in un contributo pari al 50% delle spese di cui all’art. 4.Tale contributo non potrà superare l’importo di € 3.000. L’importo totale concesso potrà essere riferito a più depositi di domande di registrazione di marchi nazionali o internazionali o entrambi.I contributi assegnati sono concessi in conformità alla disciplina comunitaria degli aiuti di Stato alle Piccole e Medie Imprese secondo i criteri e le modalità del regime “de minimis”.
Art. 6 – MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La domanda (allegato A) deve essere sottoscritta dal legale rappresentante dell’impresa candidata, ai sensi di quanto previsto dagli artt. 38, 47 e 76 del D.P.R. 445/2000, e corredata di:
- dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi della normativa vigente in materia (art. 47 D.P.R. 445/2000), resa dal titolare o legale rappresentante dell’impresa, corredata da una copia fotostatica di un valido documento di identità del sottoscrittore, contenente l’elenco delle fatture quietanziate e degli altri documenti di spesa riferiti alla domanda di marchio d’impresa con tutti i dati per la sua individuazione, comprensivi di fotocopie;
- dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà ai finidella concessione di “Aiuti di Stato nell’ambito del regime de minimis “;
Le richieste di contributo devono essere spedite alla Camera diCommercio di Como, esclusivamente a mezzo raccomandata con ricevutadi ritorno, in busta chiusa (si farà riferimento alla data del timbro postale) dalla data di pubblicazione del presente bando e sino al 30 giugno 2009. Sul fronte della busta andrà riportata la dicitura: “Bando per la promozione della registrazione dei marchi nazionali ed internazionali da parte delle PMI della provincia di Como” Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Como Regolazione e Tutela del Mercato – Brevetti e Marchi Via Parini n.16 – 22100 – Como -

AMMISSIBILITA’ DELLE DOMANDE
Le domande ammissibili saranno accolte secondo l’ordine cronologico di presentazione. Il contributo sarà erogato a seguito dell’istruttoria da parte dell’Ufficio competente. In nessun caso potrà essere liquidato un importo superiore al contributo assegnato.L’esaurimento dei fondi stanziati comporterà la chiusura del bando. Le domande incomplete nonché quelle prive della documentazione necessaria saranno dichiarate inammissibili. La Camera di Commercio si riserva la facoltà di richiedere all’impresa ulteriore documentazione e/ochiarimenti ad integrazione della domanda. Il mancato invio della stessa, entro quindici giorni dalla data di ricevimento della richiesta, comporterà l’automatico rigetto della domanda.

CONTROLLI
Ai sensi del D.P.R. 445/2000 che disciplina la materia dei controlli delle autocertificazioni, la Camera di Commercio si riserva di richiedere l’esibizione dell’originale della documentazione di spesa allegata dai richiedenti o di altra documentazione aggiuntiva. La Camera di Commercio di Como ha inoltre facoltà di effettuare controlli a campione presso le imprese finanziate per verificare la veridicità delle dichiarazioni rilasciate e la sussistenza di tutti i requisiti necessari per l’ottenimento dei contributi. In caso di revoca del contributo le eventuali somme erogate dalla Camera di Commercio dovranno essere restituite maggiorate degli interessi legali.

RESPONSABILITA’ DEL PROCEDIMENTO
Ai sensi della Legge n. 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni in tema di procedimento amministrativo, il procedimento riferito al presente bando e’ assegnato a Cinzia Poletti, appartenente all’Area Regolazione e Tutela del Mercato – Brevetti e Marchi. Ai sensi del D.Lgs n. 196 del 30.6.2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, i dati richiesti dal presente bando e dal modulo di domanda saranno utilizzati esclusivamente per gli scopi previsti dal bando stesso e saranno oggetto di trattamento svolto con o senza l’ausilio di sistemi informatici nel pieno rispetto della normativa sopra richiamata e degli obblighi di riservatezza ai quali e’ ispirata l’attività dell’Ente. Il titolare dei dati forniti e’ la Camera di Commercio di Como con sede in Como – Via Parini n. 16.
Per qualsiasi chiarimento ed informazione e’ possibile rivolgersi all’Ufficio Brevetti e Marchi della Camera di Commercio di Como – Tel. 031.256.511 oppure consultare il sito della Camera di Commercio.
Pubblicato il: 24/10/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud