Logo ImpresaCity.it

Enterasys, soluzioni di rete per il mercato video su IP

Annunciate due nuove soluzioni di rete: una per la videosorveglianza e una soluzione IP specifica per il settore audio-video.

Autore: Redazione ImpresaCity

Il paniere di prodotti Enterasys si arricchisce con due nuove soluzioni di rete sviluppate per il mercato del video su IP, in particolare per le reti di sorveglianza video e per la realizzazione e la post-produzione video.
La soluzione per la videosorveglianza, che si basa sulla famiglia di switch Matrix I Series, soddisfa le esigenze specifiche delle reti di videosorveglianza IP in termini di disponibilità, sicurezza, alta capacità, gestione delle priorità di traffico. Oltre a includere funzioni di controllo degli accessi alla rete Nac, opera in ambienti difficili come gallerie autostradali, comprensori industriali, raffinerie e in condizioni estreme di temperatura tra i -40° e +60° Celsius).
Tra le caratterstiche tecniche rientrano inoltre: l’alimentazione ridondante, il raffreddamento a convezione, il monitoraggio completo su tutte le videocamere IP connesse, la gestione delle policy su ciascuna porta, le capacità avanzate di Quality of Service per la prioritizzazione del traffico video.
La soluzione di video sorveglianza utilizza il sistema di  controllo degli accessi in rete Enterasys Nac, che permette di abbattere i costi di installazione e configurazione della rete e di aumentare il livello di sicurezza dell’intera soluzione.
Le funzionalità Nac della soluzione per la videosorveglianza apportano anche nuove funzioni e una apertura a livello applicativo, rendendo possibile: l’integrazione nei workflow; l’integrazione con i sistemi informativi; l’integrazione con sistemi di rilevazione e allerta.
Per quanto riguarda la nuova soluzione di rete sviluppata specificamente per il settore audio-video, questa, basata sui core switch Matrix X-Series, soddisfa le esigenze di ampiezza di banda e di Quality of Service necessarie ai processi di edizione, post-produzione e registrazione e risponde ai requisiti prestazionali propri dalle attività di editing in real time di video network-stored
Lo storage dei video è effettuato in modo lineare nel momento in cui il video viene prodotto, l’accesso a questi contenuti da parte di stazioni di editing avviene in forma non lineare o random, può avvenire in modalità semi-diretta (cioè in video streaming dal disco) oppure tramite download del file completo. Il traffico video converge nel core della rete per essere distribuito ai sistemi di visualizzazione e di recording. 
Pubblicato il: 30/09/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza