Logo ImpresaCity.it

L’UE adotta orientamenti sulle reti a banda larga

Neelie Kroes, commissario responsabile della Concorrenza, ha dichiarato: "Gli orientamenti rappresentano uno strumento completo e trasparente per garantire agli Stati membri e alle autorità pubbliche che i loro progetti di finanziamento pubblico nel settore della banda larga siano conformi alle norme comunitarie in materia di aiuti di Stato”.

Redazione ImpresaCity

Aiuti di Stato per la banda larga. La Commissione europea ha adottato una serie di orientamenti sull’applicazione delle norme in materia di aiuti di Stato previste dal trattato CE al finanziamento pubblico delle reti a banda larga.
Il documento aiuterà gli Stati membri a velocizzare e potenziare lo sviluppo della banda larga. Gli orientamenti contengono inoltre disposizioni specifiche relative allo sviluppo di reti d’accesso di nuova generazione, che consentono l’erogazione di aiuti pubblici con l'obiettivo di incentivare gli investimenti in questo settore strategico senza creare indebite distorsioni della concorrenza. 
Il documento illustra in che modo è possibile stanziare finanziamenti pubblici per lo sviluppo di reti a banda larga di base e di reti d’accesso di nuova generazione (reti Nga) in aree in cui mancano investimenti di operatori privati.
Gli orientamenti distinguono tra aree competitive (aree nere), dove l’intervento statale non è necessario, e aree non redditizie o scarsamente servite (aree bianche e aree grigie), in cui tale intervento,può essere giustificato (a determinate condizioni).
Gli Stati membri che lo richeidono adattano poi tale distinzione alla situazione reale delle reti Nga (il cui sviluppo è ancora nella fase iniziale), tenendo conto non soltanto delle infrastrutture Nga già esistenti ma anche di progetti di operatori del settore delle telecomunicazioni di investire nell’installazione di reti di questo tipo in un prossimo futuro.
Gli orientamenti prevedono una serie di garanzie  qual, per esempio,  mappatura dettagliata, gare d’appalto a procedura aperta, obbligo di libero accesso, oneutralità tecnologica e meccanismi di recupero con l'obiettivo di promuovere la concorrenza ed evitare l’esclusione dal mercato degli investimenti privati.
Gli orientamenti sulle reti a banda larga puntano a promuovere un rapido sviluppo su vasta scala di tali reti, mantenendo le dinamiche di mercato e il livello di concorrenza in un settore interamente liberalizzato.
è possibile consultare gli orientamenti a questa pagina internet.
Pubblicato il: 21/09/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud