Logo ImpresaCity.it

Colt chiede di regolamentare il business del cloud computing

L’operatore entra nell'Open Cloud Manifesto per sostenere la certificazione e la regolamentazione dei servizi di cloud computing.

Redazione ImpresaCity

Un maggiore e più decisivo avanzamento nella creazione e adozione di standard di settore per il cloud computing è ciò a cui puntano i membri dell'Open Cloud Manifesto, a cui di recente ha aderito anche Colt.
Il fornitore di servizi di comunicazione aziendali ha sottoscritto questa petizione sulla scia del recente annuncio riguardante lo sviluppo della propria business unit di servizi informatici gestiti con l’obiettivo di tutelare e assistere al meglio i propri clienti attraverso l'offerta di connettività, di applicazioni di utility computing e dei servizi data centre.
Secondo la società vi sono lacune di natura tecnica e normativa negli standard per il cloud computing; occorre quindi impegnarsi maggiormente e intensificare l’attività per stimolare il consenso su quali siano le procedure ottimali da considerare, soprattutto per ciò che concerne gli aspetti che è necessario standardizzare e circa i tempi di applicazione.
Oltre a spingere per l’adozione di standard di settore pragmatici e definiti di comune accordo, Colt sostiene che tali standard debbano risolvere problematiche quali gestione del rischio, conformità, conservazione dei dati, sicurezza e continuità del business.
Colt ha ottenuto la certificazione ISO 27001, lo standard per la gestione della sicurezza delle informazioni riconosciuto a livello globale; così operando l'azienda ha constatato quanto un metodo di certificazione comunemente riconosciuto possa essere d'aiuto ai clienti nella scelta sia dei servizi sia dei fornitori. 
Colt sta portando avanti una campagna presso i clienti che utilizzano il cloud computing per richiamare la loro attenzione sui rischi che si possono correre, in fase di outsourcing dei propri dati e delle applicazioni attraverso i servizi di cloud computing, nel caso di scarse informazioni.
Pubblicato il: 08/09/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud