Logo ImpresaCity.it

Hitachi Data Systems innova lo storage midrange

Apportati miglioramenti di livello enterprise e maggior flessibilità alla famiglia Adaptable Modular Storage, con l’obiettivo di fornire ai clienti ulteriori vantaggi in termini di efficienza operativa, prestazioni, affidabilità e sicurezza.

Redazione ImpresaCity

Introdotti miglioramenti sia hardware che software alla famiglia Adaptable Modular Storage 2000 di Hitachi Data Systems, con l’obiettivo di fornire ai clienti ulteriori vantaggi in termini di efficienza operativa, prestazioni, affidabilità e sicurezza.
Con queste innovazioni di classe enterprise, Hitachi Data Systems eleva il livello dello storage modulare e sottolinea ancora una votla il proprio impegno nel proporre soluzioni di consolidamento storage interessanti anche per il canale.
Sotto il cappello di Hitachi Storage Solutions, la famiglia Adaptable Modular Storage 2000 offre funzionalità avanzate come i controller simmetrici di tipo active-active e un Sas backplane per consentire maggior flessibilità di configurazione negli ambienti server virtuali e tiered storage.
In termini di efficienza operativa i miglioramenti prevedono: tray di espansione storage a elevata densità, che, con una capacità più che doppia del tray standard, installa fino a 48 drive in 4U, l’equivalente odierno di 48 terabyte; per far fronte all’aumentata occupazione di spazio sui pavimenti, Hitachi fornisce, inoltre una soluzione efficace in termini di costi e di spazio impiegato. Il tray di espansione può essere utilizzato per il content archiving, il backup disk-to-disk, il consolidamento Nas e il cloud computing; Software Hitachi di Dynamic Provisioning porta ai clienti midrange Hitachi i vantaggi del thin provisioning di classe enterprise (disponibile nella seconda metà di quest’anno).
A livello di prestazioni i miglioramenti includono: Porte host Fibre Channel (FC) a 8Gb/sec, che collega gli host bus adapter e gli switch di ultima generazione per avere i massimi livelli di throughput e connettività sui sistemi Adaptable Modular Storage 2300 e 2500 (disponibile nella seconda metà di quest’anno.
Sul fronte dell’affidabilità le novità sono relative a: Adaptable Modular Storage 2500DC consente di realizzare risparmi nei costi e nel consumo di energia, dato che i data center con alimentazione a corrente continua sono molto più efficienti rispetto a quelli a corrente alternata; switch conformi al Livello 3 Nebs – in combinazione con Adaptable Modular Storage 2500DC, Hitachi Data Systems offre una San  conforme a Nebs da parte di un unico vendor, consentendo maggior valore, flessibilità e agilità nel consolidamento dell’infrastruttura tramite la tecnologia Virtual San. Questa combinazione supporta interamente la connettività Fiber Channel tramite 24 porte FC dedicate a 4Gb/sec. Inoltre, lo switch San the Cisco Mds 9124 dispone di alimentatori integrati ridondanti per supportare entrambe le installazioni a corrente continua o alternata.
Non ultima la sicurezza, che ha visto apportare migliorie a livello di: autenticazione esterna, che permette ai clienti di far leva sull’infrastruttura esistente di autenticazione centralizzata (come per esempio Microsoft Active Directory, Ldap, o altro) e facilita l’utilizzo dell’autenticazione multi-factor per gli utenti storage (Disponibile nella seconda metà di quest’anno); certificazione con criteri comuni, con lo standard Iso riconosciuto a livello internazionale (Iso/Iec 15408). La certificazione è al momento in fase di completamento. 
Pubblicato il: 08/07/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud