Logo ImpresaCity.it

Avaya e Ibm, una partnership più estesa

Ampliamento della relazione in essere a Unified Communications e ìinteroperabilità nella sicurezza. Combinate soluzioni per la sicurezza di Ibm Internet Security Systems con l'architettura Unified Communications di Avaya.

Redazione ImpresaCity

L’estensione della partnership tra Avaya e Ibm, annunciata in questi giorni, vede le due aziende collaborare nell’offerta di soluzioni di Unified Communications, supportate dai prodotti certificati per la sicurezza Avaya destinati ai mercati delle aziende private e della Pubblica Amministrazione.
Oltre a ciò le due società intendono focalizzare il supporto su Avaya Aura, nuova architettura di Unified Communications di Avaya, integrandola nei servizi di comunicazione convergente di Ibm. Secondo l’accordo le due aziende forniranno in modo congiunto soluzioni Unified Communications per razionalizzare sistemi di comunicazione critici e complessi.
Avaya ha inoltre certificato le soluzioni Proventia GX 5208 e Proventia Management SiteProtector SP1001 di Ibm Internet Security Systems decretandone la compatibilità con i propri prodotti di telefonia IP, consentendo a Ibm di offrire una protezione dalle intrusioni per il sistema Avaya Aura.
Dalla collaborazione fra Ibm e Avaya si svilupperanno soluzioni di Contact Center e Unified Communications.
La combinazione tra Avaya Aura e l'esperienza Ibm in materia di pianificazione, progettazione e implementazione di prodotti UC e Contact Center offrirà ai clienti un'architettura unificata che centralizza e integra le comunicazioni all'interno di contesti multi-modali e di provider multi-piattaforma e multi - tecnologia.
Sfruttando le funzionalità orientate alla sicurezza presenti nelle soluzioni Ibm ISS e Avaya, le imprese sono in grado di prevenire gli attacchi in maniera proattiva.
Pubblicato il: 06/07/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud