Logo ImpresaCity.it

Verizon Business porta il computing in “the cloud”

La società presenta ‘Computing as a Service’, la soluzione cloud-based per le aziende, un’offerta che propone elevati livelli di performance e sicurezza a medie e grandi aziende in modalità as a service.

Redazione ImpresaCity

Tutto nella nuvola: il software, lo storage e in generale il Computing. Quest’ultima è la frontiera che indirizza Verizon Business, che, di recente, ha presentato Computing as a Service (CaaS), la soluzione “cloud-based” on-demand progettata per rispondere alle rigorose richieste in ambito sicurezza e performance delle aziende.
Verizon CaaS è stata concepita per aiutare le aziende ea sfruttare i vantaggi del cloud computing (IP-based) per gestire in modo più efficiente e sicuro le risorse IT  (server, rete e storage) per soddisfare le quotidiane esigenze di business.
Il servizio, che poggia le sue fondamenta sull’infrastruttura IP globale e i Data Center di Verizon, permette a medie e grandi imprese di utilizzare le risorse informatiche in quantità e durata adeguate alle necessità operative attraverso un portale Web-based. Ne consegue che le aziende pagano solo le risorse utilizzate, evitando l’implementazione di un’infrastruttura in grado di supportare eventuali richieste per picchi di capacità, cosa che comporterebbe investimenti per l’acquisto di apparati aggiuntivi e il potenziamento del personale.
CaaS è già disponibile negli Stati Uniti e in Europa e sarà lanciato nella regione Asia-Pacifico in agosto.
Il servizio è supportato da rigorosi Sla (Service Level Agreement) al fine di assicurare elevate performance e rapida disponibilità di server. Sono molteplici i vantaggi offerti alle aziende dalla formula “Computing as a Service”, che trova applicazione in  nuovi progetti di sviluppo, eventi importanti, fusioni e migrazioni in quanto permette alle aziende di spostare in modo rapido e sicuro le risorse IT sulla base delle proprie esigenze. CaaS consente alle aziende di effettuare riaddebiti interni per risorse utilizzate da singoli reparti o unità operative e offre una base per l’espansione IT. Inoltre, può essere utilizzato per applicazioni web-based o aziendali che sfruttano la rete IP pubblica di Verizon o Private IP, la  sua rete privata basata su MPLS.
I clienti hanno accesso, in tempo reale, a un portale self-service che consente loro di sfruttare in modo dinamico e gestire server fisici e virtuali, periferiche di rete, servizi di storage e di backup. Il fatto di affidare in outsourcing a Verizon Business le proprie necessità, i clienti possono focalizzarsi maggiormente sulle aree fondamentali del proprio business.
Cuore di Verizon Computing as a Service è il workflow sviluppato internamente e il sistema di risorse automatizzato che aiuta i clienti a gestire le proprie risorse informatiche in modo semplice e veloce e, al tempo stesso, assicura la disponibilità delle applicazioni.
Verizon Business halavorato con differenti fornitori di tecnologia, tra cui HP, VMware e Red Hat allo scopo di mettere a punto una soluzione informatica di prossima generazione. Questa architettura consente ai clienti di accedere ad ambienti server virtuali o fisici per meglio adeguarsi ai requisiti dell’applicativo utilizzato. Ad esempio, un’azienda può necessitare di un ambiente virtuale per allestimento e sviluppo, mentre per applicazioni critiche, quali server per database, può preferire un’infrastruttura di server fisici che diano la possibilità di personalizzare i server e di scegliere da una gamma di configurazioni possibili.
La sicurezza rapprenta la principale preoccupazione delle aziende che adottano il cloud computing. Verizon affronta questo problema  fornendo un’infrastruttura sicura e un approccio proattivo e pragmatico nei confronti della riduzione del rischio grazie al Cybertrust Security Management Program. I data center dell’azienda offrono inoltre garanzie anche dal punto di vista della sicurezza fisica.
Verizon Business ha inserito nell’offerta CaaS anche elementi relativi alla sicurezza, quali connessioni sicure alle risorse fornite dal cliente, a una rete multi-tiered con firewall virtuali oltre a sistemi di tracciamento di cambiamenti o modifiche.
I clienti possono anche scegliere una terza tipologia di servizi di sicurezza aggiuntivi e opzionali che includono gestione dell’identità e degli accessi, host intrusion detection, la valutazione della vulnerabilità delle applicazioni e servizi di sicurezza professionali.
Pubblicato il: 03/07/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud