Logo ImpresaCity.it

Software illegale: la Guardia di Finanza di Bologna contesta violazioni per oltre 476.000 euro

Campagna di verifiche su imprese e studi di progettazione del capoluogo emiliano in collaborazione con i consulenti tecnici di Business Software Alliance. Occorre mantenere monitorato il territorio e il relativo bacino imprenditoriale.

Redazione ImpresaCity

Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Bologna ha scoperto violazioni alla normativa riguardante il “diritto d’autore” da parte di alcune imprese e studi professionali di Bologna e provincia che lavorano nel campo della progettazione archittettonica e ingegneristica. 10 imprenditori sono stti denunciati.
L’attività di indagine ha rivelato infatti che ben 10 attività imprenditoriali su 11 sottoposte a controllo sono risultate in possesso di software illegale, cioè privo di regolare licenza.
Si tratta di aziende piccole e medie che operano nel settore manifatturiero e meccanico nei cui confronti, insieme agli studi professionali coinvolti, sono state irrogate sanzioni amministrative per oltre 476.000,00 euro e sequestrate decine di hard disk contenenti software illegale.
L’attività svolta dai militari si è avvalsa della collaborazione dei consulenti tecnici di Business Software Alliance (BSA), organizzazione internazionale dedita al rispetto della proprietà intellettuale. Tale attività si è conclusa con la denuncia all’Autorità Giudiziaria dei responsabili delle aziende che utilizzavano software illegale per il reato di cui all’art. 171 bis della Legge 633/41 (“diritto d’autore”) che prevede, oltre a multe elevate, condanne da sei mesi a tre anni di reclusione. 
Pubblicato il: 25/05/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud