Logo ImpresaCity.it

BMC Software rinnova il portfolio di Service Automation

Nuovi livelli avanzati di integrazione, visione "service-oriented" in tempo reale delle operazioni e maggiore efficienza dell'IT sia negli ambienti fisici che virtuali.

Autore: Redazione ImpresaCity

Il 2009 potrebbe rappresentare l'anno della svolta per il mercato dell'IT enterprise. L'attuale situazione economica imporrà alle organizzazioni una riduzione dei costi e allo stesso tempo una maggiore focalizzazione nel supportare le esigenze crescenti del business: l'automazione dei data center, conosciuta anche come Service Automation, rappresenterà la soluzione in grado di affrontare entrambi questi aspetti.
In quest'ambito, BMC Software ha optato per migliorare le funzionalità delle proprie soluzioni di Service Automation, focalizzandosi su una maggiore integrazione tra loro, per supportare l'adozione di un approccio sistematico all'IT di BSM (Business Service Management).
Da uno studio IDC risulta che l'84% delle organizzazioni IT ritiene l'automazione un investimento prioritario, in grado di supportarle nell'affrontare le criticità legate alla crescita del proprio business e a livello operativo la crescita della propria azienda. È un processo quello dell'automazione che consente di affinare la gestione dei cambiamenti, ridurre i costi e incrementare la disponibilità dei servizi IT.
Lo studio IDC ha inoltre rivelato che  il 77% delle organizzazioni IT prevede di effettuare cambiamenti alle infrastrutture IT nel corso del 2009 e aumenterà del 10% i propri investimenti.
Servendosi delle soluzioni di Service Automation di BMC, i clienti possono implementare in modo automatico servizi o applicazioni nelle infrastrutture aziendali spesso strutturate in silos IT, incrementando la capacità e immediatezza di reazione della propria organizzazione IT e riducendo i rischi associati ai cambiamenti.
Le soluzioni di Service Automation BMC supportano inoltre i clienti nello sfruttare ail potenziale della virtualizzazione senza accrescere i rischi o i costi operativi. BMC utilizza un approccio unificato e omogeneo all'infrastruttura basato su policy per pianificare, controllare e gestire gli ambienti sia fisici che virtuali.
La soluzione di BMC offre inoltre la possibilità di controllare e automatizzare il provisioning delle virtual machine attraverso un processo di richiesta Service Desk strutturato e standardizzato.
Le soluzioni di Service Automation di BMC offrono una rappresentazione "service-oriented" in tempo reale delle infrastrutture operative. Grazie all'integrazione con le soluzioni BMC Atrium CMDB e BMC Remedy IT Service Management Suite, i componenti BMC Service Automation possono analizzare e correlare le scelte effettuate in ambito IT all'impatto sulle attività di business. Le modifiche ai servizi possono essere valutate alla luce dei rischi e dell'impatto potenziale sulle attività, permettendo di stabilire la priorità dei sistemi in base alle interdipendenze e alla criticità dal punto di vista dei servizi.   
Pubblicato il: 29/04/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza