Logo ImpresaCity.it

salesforce.com trasforma il customer service attraverso il Cloud Computing

La tecnologia Service Cloud, basata sulla piattaforma Force.com, consente ai customer service di gestire le conversazioni direttamente nella nuvola.

Autore: Redazione PMI

Salesforce.com ha presentato Service Cloud, la soluzione di prossima generazione per il customer service. Basato su piattaforma Force.com, Service Cloud trasforma il servizio clienti mediante le potenzialità del cloud computing, riunendo nomi del settore quali Google, Facebook e Amazon.com con l'obiettivo di cogliere ogni conversazione e avvalersi dei maggiori esperti presenti nelle community.
Con l'accesso a queste conversazioni, Service Cloud consente alle aziende di fornire a clienti, agenti e partner, indipendentemente dalla luogo o dal dispositivo utilizzato, l'expertise della community. Ciò garantisce una qualità elevata di customer service a tutti i livelli.
Service Cloud è la soluzione per il customer service che consente alle aziende di gestire le conversazioni direttamente nella nuvola; il tutto è stato reso possibile grazie alla creazione di piattaforme di cloud computing native quali Force.com, costruite per far leva sulla potenza di altre nuvole come Facebook, Google e Amazon.com.
Nel tempo, le tecnologie utilizzate tradizionalmente nei contact center sono state rimosse e trasferite direttamente nella nuvola. Service Cloud combina questi due mondi distanti per definire il nuovo modello di customer service. L'acquisizione e l'instradazione delle informazioni dall'interno dell'azienda alla nuvola fino alla knowledge base rappresentano il fulcro di Service Cloud.
Sono sette i principali elementi di cui si compone Service Cloud: Community: Lo sviluppo di una community online di clienti rappresenta una parte fondamentale di Service Cloud; Social - la piattaforma Force.com consente di connettere Service Cloud ai principali forum, blog e social network come Facebook; Ricerca - con la creazione di una community online tramite Service Cloud, le aziende possono garantire che il proprio sito venga indicizzato tra i primi nella ricerca fatta dal cliente;  Partner -  utilizzando Service Cloud, le aziende possono ora condividere con i propri partner le informazioni presenti nella propria knowledge base; Telefono, e-mail e chat: gazie a Service Cloud gli operatori del customer service potranno accedere alla conoscenza presente nella nuvola, sia che utilizzino telefoni, e-mail o chat. Fornendo al contact center le stesse informazioni raccolte nella community, Service Cloud assicura che la qualità e il costo del servizio siano avvalorati dall'expertise della community.
Service Cloud si basa sulla piattaforma Force.com, che fornisce una piattaforma per creare e gestire rapidamente le applicazioni aziendali nella nuvola, tra cui quelle di database, workflow, logica, integrazione, personalizzazione, mobile e interfaccia utente.
I pacchetti Service Cloud partono da un costo di  850 Euro al mese, e includono le seguenti funzionalità: creazione di una community online con uso illimitato per un massimo di 250 clienti; predisposizione di un contact center con un massimo di cinque agenti; connessione a siti di cloud computing come Facebook e Google; invito fino a cinque partner per partecipare al service cloud.I pacchetti di Service Cloud sono già disponibili, mentre Force.com Sites lo sarà entro la fine di quest'anno.
Pubblicato il: 29/01/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud