Logo ImpresaCity.it

Microsoft favorisce l'innovazione digitale della PA

Annunciati i risultati del Protocollo d'intesa siglato tra il Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione, Microsoft Italia e la Regione Friuli Venezia Giulia per la riduzione delle spese di gestione documentale. Presentato anche lo stato d'avanzamento dei progetti relativi alla creazione di un Centro di Eccellenza scolastica nel Mezzogiorno e alla diffusione della tecnologia VoIP nella Pubblica Amministrazione.

Redazione PMI

Nei giorni scorsi Renato Brunetta, Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione, ha presentato risultati e stato d'avanzamento dei progetti che sono stati al centro dei due Protocolli d'intesa (di durata triennale) siglati con l'Amministratore Delegato di Microsoft Italia, Pietro Scott Jovane e con il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo, lo scorso 5 agosto 2008, realizzati da Microsoft Italia (senza oneri a carico del bilancio dello Stato) con l'obiettivo di sviluppare soluzioni  tecnologiche e organizzative, con particolare riferimento ai temi di dematerializzazione, innovazione didattica, incremento della qualità e riduzione dei costi dei processi della PA.
La Regione Friuli Venezia Giulia è stata coinvolta in merito al tema della dematerializzazione per la realizzazione di un progetto pilota di ammodernamento della gestione documentale dell'Ufficio della Direzione del Personale della Regione.
Nel progetto sono stati coinvolti la Direzione Sistemi Informativi della Regione, Microsoft Italia, Insiel, e Teorema Engineering, con il contributo del personale dell'Ufficio Archivio e Protocollo. Oltre alla digitalizzazione dei documenti cartacei, il progetto pilota ha riguardato la loro ottimizzazione attraverso l'utilizzo di tecnologie collaborative e di archiviazione documentale ed ha raggiunto l'obiettivo di risolvere un reale problema di efficienza e di abbattimento costi nell'Ente, tanto che potrà essere utilizzato come best practice e divenire riutilizzabile.
La società di analisi di mercato NetConsulting ha valutato una riduzione di circa l'80% dei tempi e dei costi rispetto all'attuale prassi pre-pilota, con il risparmio di almeno 80 mila pagine l'anno, ed è stato inoltre calcolato un risparmio complessivo nell'ordine del mezzo milione di euro l'anno. 
In termini qualitativi, si stima un miglioramento dell'efficacia del Servizio, tenendo conto della disponibilità immediata dei documenti, con un maggiore controllo della sicurezza e della tutela della privacy per quanto riguarda i dati sensibili del personale. Non ultimo, la continuità di adozione di tecnologie già presenti nell'Amministrazione e già parte dei piani strategici e la disponibilità di standard aperti e interoperabili hanno consentito da una parte di capitalizzare gli investimenti realizzati in passato contenendo i costi di formazione, dall'altra di prevedere la futura estensione del progetto pilota ad altri uffici della stessa Regione e ad altre Regioni italiane.  

[tit:Verso la scuola del futuro e il VoiP]
Il Ministro Brunetta ha inoltre fornito un aggiornamento sullo stato d'avanzamento del progetto pilota per la costituzione di una "scuola del futuro" presso  l'Istituto Tecnico Commerciale e per il Turismo statale "M. Laporta" di Galatina,  in provincia di Lecce, e alla creazione nello stesso Istituto di un Centro di Eccellenza innovativo che lo renda una buona pratica all'interno del Sistema Scuola. Il progetto è stato concepito da Microsoft in ottica open source per essere ceduto alla comunità degli sviluppatori e degli operatori del mondo della scuola con l'obiettivo di garantirne sia la libera fruizione e la dinamica evoluzione dello sviluppo della soluzione, sia la sua estesa applicabilità.
Il progetto pilota, che si completerà il 31 gennaio 2009, punta ad aumentare l'efficacia delle modalità di apprendimento e di insegnamento attraverso l'utilizzo di contenuti e supporti didattici multimediali e di strumenti di collaborazione e comunicazione tra studenti, docenti e genitori, per consentire alla Scuola di avere un collegamento permanente con lo sviluppo tecnologico della società, dall'altra la creazione di un ambiente virtuale di apprendimento collaborativo condiviso.
Entro il prossimo mese di febbraio sarà inoltre attivato a Roma, in partnership con importanti istituzioni pubbliche, un Centro di Competenza VoIP e Unified Communications, struttura focalizzata alla diffusione dell'utilizzo della tecnologie VoIP e di Comunicazione Integrata in particolare nel settore pubblico.Il Centro di Competenza verrà federato con quello analogo già inaugurato lo scorso giugno presso la sede Microsoft di Segrate, con l'obiettivo di garantire una copertura sia del territorio nazionale che dei diversi settori economici, dal pubblico al privato.
Pubblicato il: 26/01/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud