Logo ImpresaCity.it

I CIO promuovono l'innovazione; il cammino però è ancora lungo

Center for CIO Leadership ha presentato i risultati dell'indagine 2008, che evidenzia l'importanza sempre più strategica del CIO come promotore di innovazione all'interno della propria azienda. Tuttavia non hanno ancora un ruolo decisivo nella definizione delle strategie aziendali.

Autore: Redazione PMI

Center for CIO Leadership, organizzazione industriale indipendente e aperta che si propone di diventare un importante punto di riferimento per quanto riguarda la leadership di pensiero, la ricerca e l'istruzione su scala mondiale per promuovere la professione del CIO, ha reso reso noti i risultati della sua CIO Leadership Survey 2008, indagine  che esprime i  sentimenti e le aspirazioni di circa 300 Chief Executive Officers (CIO) provenienti da 45 paesi e operanti in 32 diversi settori industriali a livello mondiale.
La prima evidenza che risulta dalla ricerca è relativa alla rilevanza sempre più strategica del CIO come promotore di innovazione all'interno della  propria azienda.  
Quattro le aree chiave essenziali per il successo del CIO:  Leadership, Strategie e Processi di Business, Innovazione e Crescita e Organizzazione e Gestione dei Talenti.
I
CIO, e i loro team, stanno quindi allineandosi sempre più agli obiettivi di business  posti dai CEO, contribuendo in modo attivo alla crescita e all'innovazione della propria azienda. I CIO però non hanno ancora un ruolo decisivo nella definizione delle strategie aziendali.
I risultati della ricerca confermano che oggi il ruolo dei CIO è importante, ma  c'è ancora parecchio lavoro da fare. Il CIO è l'unico dirigente in azienda con una visione globale dei processi di business e, quindi, capace di passare dall'attuazione tecnologica alla progettazione strategica.
Ecco le tre aree principlai emerse dalla ricerca:
- Leadership. I CIO spingono per il cambiamento. Il 91% dei CIO ha risposto di avere una chiara visione di come l'IT possa spingere la crescita del business, il 90% ha affermato di riuscire a guidare e influenzare gli altri pur non disponendo di un'autorità formale, mentre l'85% si rende fautore di iniziative volte ad assicurare che le proprie organizzazioni siano pronte al cambiamento.  
-  Strategie e Processi di Business.  I CIO prendono parte alle discussioni di carattere gestionale, e l'87% del campione ha forti rapporti con la dirigenza aziendale. Nonostante ciò i CIO pochi sono quelli che hanno colto l'opportunità di sedere al tavolo decisionale dell'azienda: solo il 67% di loro infatti partecipa attivamente allo sviluppo di strategie di business.  
- Innovazione e Crescita.  I CIO si stanno spingendo fortemente verso l'innovazione e stanno promuovendo un approccio costruttivo; occorre però riempire il gap tra innovazione e implementazione.  Meno di due terzi (63%) dei CIO si sono assicurati importanti risorse per l'innovazione mediante l'individuazione di opportunità di business abilitate dalla tecnologia. 
- Organizzazione e Gestione dei Talenti. I CIO hanno la consapevolezza della direzione da seguire, però stentano a delegare le funzioni e a costruire la squadra della prossima generazione. Mentre il 93% del campione esaminato si dice consapevole delle competenze critiche di cui necessita il proprio team, solo il 64% dispone di un piano d'azione per sviluppare ed acquisire talenti, e solo il 69% ha messo a punto un processo per delegare responsabilità per liberare tempo da dedicare allo sviluppo delle strategie.     
Pubblicato il: 10/12/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud