Logo ImpresaCity.it

Open source pronto per le banche

Red Hat collabora con il Consorzio Abi Acquisti per la realizzazione di soluzioni open source per il mercato dei servizi bancari.

Redazione PMI

Un tavolo di lavoro per studiare come incrementare i vantaggi del modello open source applicato ai servizi bancari. L'iniziativa è stata avviata da Red Hat, fornitore di soluzioni open source, e Consorzio Abi Acquisti.
Su richiesta di Abi Acquisti Red Hat si è resa disponibile  a valutare come rendere realizzare una serie di pacchetti integrati di software di infrastruttura e servizi open source, che combinino le caratteristiche delle proprie soluzioni con le esigenze degli operatori bancari.
L'iniziativa, che si colloca in un contesto più ampio di attività di ABI Acquisti, punta a incrementare i vantaggi del modello Open Source in generale e delle soluzioni middleware Red Hat in particolare mediante la semplificazione dei processi di acquisizione di tali tecnologie.
Red Hat è disponibile a recepire eventuali specifiche che possano portare alla "pre-configurazione" di una serie di strumenti per risolvere le principali problematiche nell'ambito di riferimento. I benefici per i vari livelli operativi del mondo bancario vanno da funzionalità, convenienza, efficacia, semplicità di utilizzo e di apprendimento, ma anche facilità di configurazione e implementazione.
Le caratterisitche salienti della collaborazione saranno presentati nel corso di un Convegno "L'incontro Domanda-Offerta negli acquisti: un approccio vincente nel rapporto banche-imprese", organizzato da ABI Acquisti e Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici,  il giorno 4 dicembre p.v, presso la sede di Assolombarda in via Pantano 9 Milano. 
Pubblicato il: 26/11/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud