Logo ImpresaCity.it

In sicurezza con la Soa

Da un sondaggio promosso da CA emerge che la sicurezza rappresenta una sfida significativa nell'implementazione di architetture SOA and Web Service.

Autore: Redazione PMI

Per il 43% dei responsabili IT le minacce alla sicurezza rappresentano l'aspetto più critico dell'implementazione di applicazioni basate su SOA e Web Service. È ciò che emerge da un sondaggio commissionato da CA e condotto a livello mondiale, che ha coinvolto circa 555 responsabili IT di aziende di medie e grandi dimensioni con sede in Nordamerica, Europa, Sud-Est asiatico, America Centrale e Meridionale, sondando la loro opinione in tema di implementazioni SOA e Web Service relativamente al tema della sicurezza.
Tale percezione e le preoccupazioni relative alla sicurezza derivano dal fatto che gli intervistati hanno dichiarato di avere subito, nell'ultimo anno, una media di sette attacchi a livello XML diretti verso applicazioni  di Service Oriented Architecture (SOA) o Web Service interfacciati con l'esterno.
Pur rappresentando modalità innovative per rispondere alle nuove esigenze relative alle applicazioni It e alla loro integrazione l'architettura SOA e i Web Service impongono diverse sfide, tra cui quella della sicurezza.  Preoccupazioni legittime se si pensa che negli ambienti SOA e dei Web Service lo stato della sicurezza è paragonabile a quello relativo ai siti Internet e ai portali di circa 10 anni fa.
Dal sondaggio, inoltre, emerge che per la quasi totalità degli intervistati (il 93%) è importante l'integrazione dei sistemi di sicurezza per SOA e Web Service, ormai sempre più diffusi, con la soluzione per la gestione delle identità e degli accessi (Identity and Access Management, IAM) da loro adottata. Ad oggi, però solo il 43% degli intervistati ha effettuato tale integrazione.
Per ciò che concerne il livello di adozione della SOA nelle aziende intervistate risulta che il 75% dei  Web Service delle aziende intervistate si interfaccia con il mondo esterno, mentre le applicazioni di questo tipo in ambiente SOA rappresentano il 68% del totale. Contemporaneamente, oltre la metà dei dirigenti IT coinvolti nello studio (il 57%) ha rimandato o rallentato l'adozione di architetture SOA e Web Service per problemi legati alla sicurezza.
Il ritardo nell'implementazione di applicazioni basate su SOA e Web Service per motivi di sicurezza, esprime la necessità dar vita a una stretta collaborazione fra i responsabili del business e gli addetti alla sicurezza IT, che devono valutare in modo congiunto il rapporto rischi/benefici.
CA offre una soluzione di Identity and Access Management completa, realizzata per gestire tutte le identità degli utenti e il loro accesso a risorse IT.
Pubblicato il: 12/11/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza