Logo ImpresaCity.it

Adobe, crescono le funzionalità marketing cloud

Una interfaccia utente che collega la soluzione ad Adob Creative Cloud, accanto a funzionalità di mobile marketing, l’aggiornamento di Adobe Social e di Adobe Experience Manager sono tra gli elementi che ampliano le potenzialità della soluzione.

Autore: Lorenza Peschiera

Adobe ha annunciato innovazioni e nuove funzionalità di Adobe Marketing Cloud, con l’obiettivo di aiutare i professionisti di marketing a tenersi al passo con le sfide del business.
campaigns.png
Adobe Marketing Cloud è un unico spazio che propone risorse pensate per soddisfare le esigenze degli esperti di digital marketing. Consente, infatti, di poter contare su soluzioni per gestire analisi, social media, pubblicità, personalizzazione ed esperienza Web, oltre a un’interfaccia in stile social che riunisce informazioni utili sulle campagne di marketing, per comprenderne le performance e rendere più veloce ed efficiente il passaggio dai dati agli approfondimenti e all’azione.
Tra le innovazioni rientra la nuova interfaccia utente per Adobe Marketing Cloud, che permette agli esperti di marketing e ai manager aziendali di misurare con facilità l’impatto dei loro investimenti di marketing. Questa interfaccia, di tipo touch, collega ora Adobe Marketing Cloud con Adobe Creative Cloud  che le agenzie creative usano per realizzare e distribuire le campagne di marketing. Inoltre, tutte le soluzioni presenti in Adobe Marketing Cloud sono state arricchite da nuove funzionalità di mobile marketing, che comprendono nuove funzioni di analisi da mobile, pubblicità, sviluppo di app di tipo social, personalizzazione dei contenuti su smartphone e tablet e gestione e distribuzione di contenuti mobile.
Adobe ha annunciato anche l’aggiornamento di Adobe Social, parte di Adobe Marketing Cloud, che ora comprende un’interfaccia utente totalmente ridisegnata per meglio interpretare e presentare i dati dei social media in un formato più comprensibile, consentendo ai professionisti di social marketing di comprovare i risultati di business conseguiti. Adobe ha presentato inoltre in anteprima la versione di Adobe Social per smartphone e tablet, per permettere ai professionisti di social marketing di poter contare su uno strumento mobile utilizzabile ovunque.
[tit: Migliorare la customer experience]
Con l’obiettivo di ottimizzare la customer experience, Adobe ha preparato, inoltre, un importante aggiornamento per Adobe Experience Manager, anch’essa soluzione parte di Adobe Marketing Cloud, che supporta nuove funzionalità di responsive design, oltre a funzioni per la social community e il video, per accrescere la personalizzazione dell’esperienza dei clienti.  All’interno di Adobe Experience Manager, Adobe ha riprogettato la gestione degli asset digitali, considerando sia le necessità degli esperti di marketing sia le esigenze dei creativi, per garantire alle aziende nuove funzionalità per la creazione di esperienze digitali coerenti e di qualità da qualsiasi dispositivo.
Sempre all’interno di Adobe Marketing Cloud, Adobe ha reso disponibile anche la versione standard di Adobe Media Optimizer, piattaforma di digital advertising di Adobe per le campagne pubblicitarie su motori di ricerca, display e social media. La nuova edizione, Media Optimizer Standard, è una soluzione per le offerte pubblicitarie basata su regole, che migliora le performance delle campagne marketing sui motori di ricerca attraverso l’integrazione trasparente con Adobe Analytics. Media Optimizer Standard è progettata per i media buyer, le agenzie di Search Engine Marketing e i pubblicitari interessati a ottenere maggiore controllo e trasparenza sulle loro campagne.
Infine, Adobe ha presentato una nuova funzionalità di predictive marketing nell’ambito di Adobe Analytics, che permette agli operatori d’individuare in pochi minuti il pubblico di riferimento su cui puntare. Il nuovo predictive marketing workflow di Adobe Analytics è stato studiato per consentire a operatori e analisti del marketing di analizzare velocemente interi terabyte di dati, con la finalità di capire qual è il pubblico più interessante. In pochi minuti, l’obiettivo è di consentire al professionista di individuare il pubblico in base a caratteristiche condivise e assegnargli un punteggio in base alla prevista probabilità di conversione. In seguito, Adobe Target può essere usato per creare offerte personalizzate per ciascun pubblico individuato.
[tit: Un mondo in evoluzione]
“Sta cambiando il modo in cui le persone gestiscono le esperienze digitali”, commenta Andrea Valle, senior business development manager Emea, Digital Marketing di Adobe Systems. “E Adobe, che ha una lunga esperienza nel settore della creatività e dei media sta seguendo le nuove tendenze che caratterizzano il mondo del Web.  Sia Adobe Marketing Cloud sia Adobe Creative Cloud sono basate su un’unica piattaforma tecnologica comune, per la gestione dei dati. Con i nuovi annunci si è voluto puntare su nuovi strumenti per sviluppare contenuti ed erogarli, mettendoli al servizio del business”.
foto-andrea-valle--senior-business-development-manager-emea--digital-marketing-di-adobe.jpgCome spiega Valle, tre sono le tendenze  importanti, che sono stati considerati da Adobe, nell’implementare le nuove soluzioni. Una di queste tendenze è costituita dalla  crescente responsabilità del marketing rispetto al business. A fronte di cambiamenti sempre più rapidi nelle imprese e nelle abitudini dei consumatori, diventa sempre più importante poter utilizzare modelli e analisi di tipo predittivo sempre più efficaci quando si realizzano campagne di prodotto.
La seconda tendenza è rappresentata dalla personalizzazione; l’esperienza digitale su soluzioni e dispositivi di nuova generazione, con interfacce veloci e intuitive, è sempre più evoluta. Di conseguenza è cresciuta l’esigenza di gestire i contenuti in modo dinamico.
La terza tendenza, infine, è quella dei Big Data, da cui è possibile ricavare un’enorme mole di dati che danno molte informazioni sul cliente con cui si interagisce. Spesso i responsabili marketing hanno difficoltà nel fare scaturire dai dati elementi significativi per gli utenti e per il business.
“Grazie alle nuove soluzioni sarà possibile utilizzare sempre meglio le nostre tecnologie in ambito creativo e avere un’offerta molto ampia nel marketing digitale”, conclude Valle. “Quanti lavorano nel digital marketing e nel digital publishing troveranno in Adobe Marketing Cloud una piattaforma scalabile e multicanale, che consentirà di gestire al meglio gli aspetti decisionali”.
Pubblicato il: 21/03/2013

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud