Logo ImpresaCity.it

WikiSAP, il social network in stile business

SAP Italia lancia un'iniziativa tutta italiana per consentire a manager e imprenditori di scambiare informazioni e condividere esperienze di business nell'ottica di favorire l'innovazione e lo sviluppo, il tutto passando dal Web.

Autore: Barbara Torresani

Sull'onda del Web 2.0 SAP presenta WikiSAP, una piattaforma di social networking incentrata sul tema dell'innovazione rivolta a manager e imprenditori delle aziende italiane al fine di stimolare il dialogo, raccogliere opinioni e creare una vetrina delle best-pratice italiane.
Uno spazio per condividere informazioni, scambiare opinioni e creare community, dove i singoli partecipanti diventano essi stessi protagonisti, esprimendo opinioni e alimentando la discussioni.

"Per SAP Italia WikiSAP, ha spiegato Augusto Abbarchi, amministratore delegato della filiale italiana di SAP, è un'operazione coraggiosa. Uno spazio dove è possibile dare contenuti in spirito Wiki, per favorire l'innovazione e la crescita attraverso il Web".

Un'innovazione che è alla base della missione aziendale, che consente alle aziende di migliorare la propria competitività e contribusice a favorire lo sviluppo economico. Innovazione, che passa dall'investimento in ricerca&sviluppo, ma che assume una valenza  di più ampio respiro, superando i confini strettamente tecnologici per spingersi a sfere più culturali.

"Mi piace dire, ha dichiarato Abbarchi, che innovazione per SAP è un atteggiamento culturale di continua tensione che le sfide della competitività portano alle imprese di tutte le dimensioni. Un'innovazione che coinvolge da un lato la sfera delle aziende, sempre più in rete, che superano i confini aziendali, per le quali la collaborazione sta diventando il pardigma di riferimento e dall'altra l'individuo, che diventa sempre più nodo fondamente della rete con le sue relazioni".

SAP, come osservatore privilegiato, quotidianamente a contatto con clienti, fornitori e partner, ha raccolto le esigenze delle persone di condividere esperienze, di comunicare, scambiarsi informazioni.
Ed ecco allora nascere l'idea di WikiSAP, con cui la società tenta la strada dell'informatica 2.0 per la condivisione, lo scambio di idee e informazioni, per creare un'intelligenza collettiva, che consenta di mettere a fattore comune ciò su cui si è già lavorato per creare valore e innovazione. E in tutto ciò il ruolo di SAP non è tanto quello del protagonista assoluto, che si espone direttamente, ma di figura a supporto dei clienti, seduta al tavolo virtuale del mercato per indirizzare le esigenze espresse.

WikiSAP è un vero e proprio business social network, basato sul concetto di interazione, coinvolgimento e integrazione collaborativa che raccoglie testimonianze, tesi, opinioni delle persone in uno spazio comune, che ambisce a diventare  una vetrina delle migliori esperienze in Italia.

Nella home page, incentrata sul tema dell'innovazione, possono trovare spazio contenuti di vario genere: video, articoli, blog, segnalazioni di workshop ed eventi. A questo primo spazio informativo si affiancano oggi due canali tematici verticali, WikiSAP Fashion e WikiSAP Mezzogiorno.

Il primo, sviluppato in collaborazione con il partner Pambianco, è un contenitore di informazioni, opinioni, esperienze sui temi attuali del mondo del fashion.
Il secondo, legato al progetto "SAP Mezzogiorno Mondo", l'evento annuale organizzato da SAP con alcuni protagonisti dello scenario economico e culturale del Mezzogiorno, rappresenta il canale dove trovare informazioni, condividere esperienze e dialogare con l'obiettivo di innescare il processo di rinascita del Mezzogiorno. A disposizione dei fruitori di WikiSAP la società garantisce un servizio di Livechat continuo.
All'interno di WikiSAP, inoltre, la società lancia Dreamteam, un'iniziativa che prende spunto dal mondo del calcio, e richiede la segnalazione dei migliori manager per funzione aziendale con l'idea di creare un'azienda virtuale composta dai migliori manager del settore.

"Il Web 2.0, ha concluso Abbarchi significa portare all'estremo l'idea di azienda aperta. Un Web 2.0 così concepito offre grandi opportunità alle aziende ma  richiede anche una buona dose di coraggio. Rendere pubblico il know-how, aprendolo all'esterno, richiede necessariamente di perdere il controllo ma mette disposizione un'intelligenza più diffusa. E per l'Italia questa è una grossa opportunità, perché le dimensioni cessano di essere un requisito primario. Bisogna però lasciar da parte l'individualismo tutto italiano, avere il coraggio di perdere il controllo e sfruttare le energie esterne, canalizzandole in modo corretto, senza volerle possedere e dominare".  
Pubblicato il: 04/07/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni