Logo ImpresaCity.it

Microsoft prosegue sulla strada dell'interoperabilità

Annunciate dalla società nuove misure volte a soddisfare gli impegni indicati nei suoi Principi di Interoperabilità, per aumentare l'apertura dei prodotti, consentire una maggiore interoperabilità e offrire maggiori possibilità di scelta a sviluppatori, partner e clienti.

Autore: Redazione PMI

Microsoft adotta nuove misure per raggiungere gli obiettivi indicati nei suoi Principi di Interoperabilità.
Le nuove iniziative messe in campo da Microsoft in termini di interoperabilità prevedono: la pubblicazione della release 1.0 della documentazione tecnica per i protocolli Microsoft integrati in Microsoft Office 2007, Microsoft Office SharePoint Server 2007 e Microsoft Exchange Server 2007; la pubblicazione di quasi 5.000 pagine di nuova documentazione tecnica per i formati di file binari di Microsoft Office per Word, Excel e PowerPoint (.doc, .xls, .xlsb, e .ppt); passi avanti nell'impegno della società di Redmond per promuovere relazioni sempre più aperte con i membri della comunità IT.
Dopo aver pubblicato lo scorso aprile delle versioni preliminari ha messo su MSDN le versioni 1.0 della documentazione tecnica dei protocolli Microsoft integrati in Microsoft Office 2007, Microsoft Office SharePoint Server 2007 e Microsoft Exchange Server 2007; documentazione che consente agli sviluppatori che lavorano con i protocolli Microsoft Office SharePoint Server 2007 di usufruire di ulteriori risorse per sviluppare prodotti compatibili con le applicazioni client di Microsoft Office 2007. Gli sviluppatori che lavorano con i protocolli Exchange Server 2007 avranno inoltre maggiori strumenti per realizzare applicazioni che comunicano e archiviano  informazioni relative a e-mail, calendario, contatti, posta vocale e gestione attività direttamente con Exchange Server 2007 o con Microsoft Office Outlook 2007.
Microsoft ha inoltre pubblicato un elenco dei protocolli pubblicati e integrati coperti da brevetti o richieste di brevetto da parte di Microsoft in Microsoft Office 2007, Microsoft Office SharePoint Server 2007, Microsoft Exchange Server 2007, Microsoft Windows Vista (incluso .NET Framework) e Microsoft Windows Server 2008.
Non ultima, la pubblicazione dei termini di licenza di tipo "RAND" (reasonable and not discriminatory) e le tariffe per chi decide di acquisire una licenza per i brevetti che coprono, nei prodotti in questione, i protocolli  utilizzati per comunicare con altri prodotti  Microsoft.
Gli sviluppatori open source non necessitano di alcuna licenza per le attività di sviluppo di implementazioni di questi protocolli, o per la distribuzione non commerciale implementazioni delle stesse, in linea con le garanzie espresse da Microsoft in materia di brevetti agli sviluppatori open source (Microsoft Patent Pledge for Open Source Developers).
È proseguito inoltre l'impegno di Microsoft  nel promuovere rapporti più aperti con la comunità IT, in particolare attraverso la sua Document Interoperability Initiative, un forum  produttivo e collaborativo avviata all'inizio dell'anno, che ospita una serie di tavole rotonde e laboratori in tutto il mondo. Prendendo spunto dai suggerimenti raccolti attraverso la Document Interoperability Initiative e altri eventi e forum, Microsoft ha valutato di lanciare i seguenti progetti:
- Collaborazione con l'Università Beihang per lo sviluppo di convertitori Uniform Office Format (UOF) per Microsoft Excel e Microsoft PowerPoint al fine di offrire agli utenti maggiori opzioni per aprire e salvare documenti UOF in Microsoft Office 2007 e 2003.
- Progettazione di un nuovo convertitore per leggere da Open XML a HTML.
- Sviluppo di comandi PowerTools PowerShell per Open XML.  
Pubblicato il: 02/07/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione