Logo ImpresaCity.it

ForcePoint integra analisi dati comportamentale

Con l’acquisizione di RedOwl, l'azienda rende possibile integrare alle proprie soluzioni di cybersecurity una piattaforma di analisi dei dati che permette di ottenere in tempo reale informazioni sulle interazioni anomale e gli accessi tra persone, dati, dispositivi e applicazioni

Autore: Piero Macrì

forcepoint.jpg
Con l’acquisizione di
RedOwl, ForcePoint rende possibile integrare alle proprie soluzioni di cybersecurity una piattaforma di analisi dei dati che permette di ottenere in tempo reale informazioni sulle interazioni anomale e gli accessi tra persone, dati, dispositivi e applicazioni. "La combinazione di tecnologia UEBA di RedOwl, Forcepoint DLP e Forcepoint Insider Threat - affermano in ForcePoint -  fornirà l'unica soluzione completa del settore in grado di comprendere e rispondere ai comportamenti e agli intenti delle persone".

"Combinando le funzionalità di raccolta di informazioni molto approfondita di Forcepoint Insider Threat, le potenti analitiche della tecnologia RedOwl e la mitigazione del rischio della soluzione di DLP abbiamo creato un sistema in grado di proteggere dati aziendali e proprietà intellettuale che non ha rivali", ha dichiarato Heath Thompson, vicepresidente senior e direttore generale della Business Unit Data e Insider Threat Security di Forcepoint. "In questo ambito, il contesto è fondamentale e non vediamo l'ora di aiutare i clienti a distinguere tra negligenza, compromessione e attività malevola nel modo più efficiente possibile".

La strategia Human point di Forcepoint vede le persone - piuttosto che l'infrastruttura tecnologica - come punto focale per la cybersecurity. Il Cloud, la mobilità e l'infrastruttura in continua evoluzione rendono il perimetro tradizionale sempre più volatile. Concentrandosi su come, quando, dove e perché le persone interagiscono con dati critici e proprietà intellettuale, ForcePoint ritiene che le organizzazioni possono identificare e ridurre più efficacemente il rischio.  

"Il mondo è cambiato radicalmente e anche il modo di pensare alla sicurezza deve cambiare. Se l'industria della cybersecurity non riesce a porre le persone al centro, non sarà certamente in grado di aiutare i clienti a proteggere i loro beni più importanti ", ha dichiarato Matthew P. Moynahan, chief executive officer di Forcepoint. "Forcepoint è impegnata sotto tutti i fronti a fornire ai clienti sistemi di sicurezza che pongono l’individuo al centro e RedOwl è assolutamente perfetta per realizzare questo obiettivo".
Pubblicato il: 28/08/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione