Logo ImpresaCity.it

Accenture a caccia di competenze nell'ambito dell'Intelligenza Artificiale

La società di consulenza ricerca 50 professionisti con competenze AI e profili di Solution Architect, Analisti, Programmatori ed Expert Developer

Autore: Redazione

intelligenza-artificaile-training-1500x701.jpg

Secondo l’Accenture Technology Vision 2017 - il report annuale di Accenture che analizza l’evoluzione della tecnologia dei prossimi tre anni  - l’Intelligenza Artificiale e la definizione di nuovi mercati digitali possono liberare livelli di creatività, genio e produttività con un impatto positivo sulla società.

"L’AI potrebbe raddoppiare il tasso di crescita delle economie sviluppate (tra cui l’Italia) entro il 2035 e aumentare la produttività del lavoro con incrementi fino al 40%, a patto che si intervenga radicalmente sul modo di produrre e si rafforzino i ruoli e le competenze delle persone nel guidare la crescita". 

Dal report emerge che l’85% degli intervistati prevede nei prossimi tre anni investimenti significativi in tecnologie AI mentre il 31% dichiara che la loro azienda sta pianificando di utilizzare estensivamente gli studi sul comportamento dell’uomo per guidare lo sviluppo di nuove forme di customer experience.

E' in questa prospettiva che si inserisce la progressiva ricerca di skill e competenze nell'ambito di Robotic Process Automation, Realtà Aumentata, Biometrics, e Machine/Deep Learning. Per la sede di Milano Accenture seleziona in particolare 50 professionisti tra Solution Architect, Analisti, Programmatori e Expert Developer, che abbiano maturato negli ultimi anni un’esperienza nell’ambito di Artificial Intelligence, Cloud, Modernization e nuove metodologie di sviluppo applicativo quali Microservices, Agile, DevOps, da assumere con contratto a tempo indeterminato, nei prossimi 6 mesi.





Pubblicato il: 03/05/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione