Logo ImpresaCity.it

Hertz centralizza i servizi SIM con Orange

L'azienda di autonoleggio si affida a un unico fornitore globale di connettività per centralizzare e rendere più efficiente il servizio offerto ai clienti

Autore: Redazione

Orange Business Services ha firmato un contratto triennale con Hertz per fornire servizi di connettività IoT in sette diversi Paesi europei - Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito - con l'obiettivo di ottimizzare il  servizio Hertz 24/7 di noleggio orario dei veicoli per le imprese e per i privati.

2751-hertz-westthurrock-029-1.jpgContrariamente a quanto succedeva in precedenza - dove ogni singola country utilizzava SIM fornite da provider locali - il servizio  consentirà a Hertz di centralizzare la gestione delle schede SIM della flotta. La capacità di avvalersi di un unico fornitore globale di connettività diventa quindi l'occasione di centralizzazione ed efficientamento del servizio offerto ai clienti.

"Il servizio di noleggio orario Hertz 24/7 è disponibile per le imprese e consente agli utenti di ritirare l’auto o il furgone in affitto in qualsiasi momento, per tutto il tempo necessario e nel luogo più adatto. Hertz 24/7 opera anche attraverso partnership con rivenditori come Costco, B&Q e IKEA nel Regno Unito e con altri tra cui Leroy Merlin e Ikea in altri paesi europei. I furgoncini collocati nelle aree di parcheggio dei negozi e possono essere affittati a ore dai clienti, per consentire loro di portare comodamente i loro acquisti a casa".

"Il nostro business riflette il continuo cambiamento delle esigenze dei nostri clienti. La partnership con Orange Business Services è un passo in avanti perché consente di prepararci al futuro e acquisire nuove tecnologie digitali che migliorano il servizio che siamo in grado di offrire ai nostri clienti", ha dichiarato Fabrice Genty, senior director, Car Sharing Operations di Hertz.

"La tecnologia IoT apre la strada a nuovi servizi innovativi. Lavorare con un player globale come Hertz è una grande opportunità per dimostrare la nostra expertise IoT e l'affidabilità dei nostri servizi. La nostra priorità è offrire un’esperienza cliente senza pari, e crediamo nel continuo ampliamento dei confini dell'innovazione. Insieme a Hertz, siamo in grado di fare entrambe le cose", ha detto Helmut Reisinger, executive vice president International di Orange Business Services.

In Orange esiste un team globale di più di 700 data-scientist e ingegneri che progetta e sviluppa servizi innovativi. Sono oltre 11 milioni gli oggetti IoT gestiti da Orange in svariati settori, tra cui smart cities, sanità, automotive e manifatturiero.
Pubblicato il: 13/02/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione