Logo ImpresaCity.it

zEnterprise EC12, il mainframe IBM che punta sulla sicurezza per il cloud computing e la gestione dei dati

Il co-processore crittografico Crypto Express4S garantisce la privacy delle transazioni e dei dati sensibili. Previste sono anche prestazioni avanzate per la business analytics; aumentano del 30% le performance dei carichi di lavoro analitici rispetto alla precedente generazione.

Autore: Redazione ImpresaCity

IBM ha presentato il mainframe zEnterprise EC12; la nuova soluzione, di classe enterprise, usa tecnologie innovative, nate dall'impegno di IBM per aiutare le imprese a far fronte alla crescente esigenza di proteggere e gestire al meglio le informazioni, anche quando ricorrono al cloud computing.
Il sistema di classe enterprise IBM zEC12 è il risultato di un investimento di oltre 1 miliardo di dollari in ricerca e sviluppo ed è il frutto di un lavoro congiunto tra il centro di Poughkeepsie (New York) e altri 17 laboratori IBM in tutto il mondo con il contributo di alcuni clienti.
Grazie alla operational analytics e al monitoraggio e all'analisi del carico di lavoro in tempo quasi reale, le imprese possono utilizzare il nuovo zEC12 per svariate esigenze, inclusi i cloud ibridi, che possono sfruttare il 25% di prestazioni per core in più del sistema, con chip a 5,5 GHz, e la capacità totale del sistema del 50% superiore rispetto alla generazione precedente (IBM zEnterprise 196).
Stando alla classificazione di sicurezza Evaluation Assurance Level 5+ di Common Criteria, il nuovo mainframe IBM è uno dei sistemi di classe enteprise più sicuri, con funzionalità di sicurezza incorporate, progettate per soddisfare i requisiti di sicurezza e conformità di diversi settori. Il nuovo zEC12 ha infatti funzionalità di sicurezza e privacy innovative per proteggere i dati archiviati o mentre sono utilizzati, fattore critico nell'era dell'internet banking e dei dispositivi mobili.
zEC12 usa un co-processore crittografico a prova di manomissione, chiamato Crypto Express4S, che garantisce la privacy delle transazioni e dei dati sensibili. Crypto Express4S impiega nuovo hardware e software, sviluppato dalla ricerca IBM, per soddisfare i requisiti di sicurezza di diversi settori e Paesi. Per esempio, può essere configurato per fornire supporto per le firme digitali di alta qualità, utilizzate con applicazioni per passaporti ‘intelligenti', carte d'identità nazionali e procedimenti giudiziari online, sostituendo le firme manoscritte, secondo le direttive dell'UE e del settore pubblico.
[tit: Prestazioni avanzate per la business analytics]
zEC12 rende possibili prestazioni avanzate per la business analytics, aumentando del 30% le performance dei carichi di lavoro analitici rispetto al suo predecessore (IBM zEnterprise 196). Inoltre, il supporto per IBM DB2 Analytics Accelerator, che incorpora l'appliance di data warehouse Netezza in zEC12, è una soluzione di business analytics, basata su appliance, che consente l'esecuzione, in modo veloce, di complesse analisi aziendali in ambiente zEnterprise. Questa soluzione permette di avere rapidamente un solido ambiente di Business Intelligence, realizzando un'infrastruttura integrata per gli utenti e rendendo disponibili funzionalità di business analytics sulla stessa piattaforma delle applicazioni operative.
Il nuovo mainframe offre inoltre funzionalità di analisi dei sistemi IT basate su una specifica tecnologia sviluppata dai ricercatori IBM. Analizza i messaggi interni del sistema per fornire una vista in tempo quasi reale del suo stato di salute, inclusi i potenziali problemi. Denominata IBM zAware, la tecnologia apprende attraverso l'analisi dei messaggi le caratteristiche dei sistemi e li classifica secondo i modelli predefiniti: in questo modo individua rapidamente eventuali deviazioni, utilizzando una serie di sintomi che identificano comportamenti insoliti del sistema e minimizza l'impatto di queste situazioni anomale. IBM STG Lab Services offrirà servizi per supportare la pianificazione, la configurazione e l'installazione di IBM zAware.
Le funzionalità avanzate di virtualizzazione del mainframe lo rendono adatto a supportare gli ambienti di cloud privato. I clienti possono consolidare migliaia di sistemi distribuiti Linux su zEC12, riducendole spese di gestione dell'IT associate al consumo energetico, al fabbisogno di spazio e alle licenze software.
Grazie alle caratteristiche di sicurezza e conformità di diversi settori, il nuovo mainframe consente ai clienti anche di gestire le applicazioni IT tradizionali e di cloud privato su dispositivi comuni ad entrambe le tipologie di utenti.
[tit: Funzione Flash Express, memoria transazionale]
zEC12 è il primo mainframe IBM a includere al suo interno, con la funzione Flash Express, una tecnologia di memoria a stato solido: grazie a questa soluzione il nuovo elaboratore migliora le prestazioni di applicazioni che usano grandi basi dati o di carichi di lavoro in cui livelli di servizio ottimali sono vitali, come le applicazioni rivolte al cliente o quelle per l'assistenza utilizzate da banche, imprese del settore pubblico e rivenditori. È progettata infatti per fornire una migliore disponibilità durante i picchi di attività del sistema quando le transazioni si intensificano.
Si può anche scegliere di sistemare lo zEC12 senza un pavimento sopraelevato nel data center, una novità per i mainframe IBM di alta fascia. Con il nuovo supporto aereo per l'alimentazione e il cablaggio si hanno più opportunità per installarlo.
zEC12 è è anche il primo server IBM ‘general purpose' che usa la tecnologia di memoria transazionale, all'inizio utilizzata commercialmente per il sistema ‘Sequoia' basato su IBM Blue Gene/Q, del Lawrence Livermore National Lab, il supercomputer più veloce del mondo, secondo la classifica TOP500. In zEC12, IBM ha adattato questa tecnologia per consentire al software di supportare meglio operazioni concomitanti che usano dati condivisi, come nel caso delle istituzioni finanziarie che elaborano transazioni rispetto alla stessa serie di conti.
Pubblicato il: 28/08/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione