Logo ImpresaCity.it

Ibm Isas, una smart appliance per analisi più intelligenti

Un'appliance hardware+software per ottimizzare le risorse, eseguire ricerche e analisi di dati, in un ambiente semplice e facile da usare. E' la piattaforma analitica Ibm Smart Analytics (Isas) che offre funzionalità di Data Warehousing e ottimizza l'uso dello storage, con componenti scalabili del server e dello storage, servizi di installazione e un unico punto di supporto.

Autore: Barbara Torresani

Nel prossimo quinquennio i dati aziendali cresceranno di circa il 650%; l'80% di questi dati sarà di tipo non strutturato, generati da molteplici fonti (blog, contenenti web, e-mail, …) e il 70% di questi dati non strutturati sarà obsoleto dopo tre mesi.
La conseguente esplosione di dati crea il bisogno di un nuovo tipo di intelligenza delle informazioni, che devono essere analizzate ed estratte, indipendentemente da dove risiedono i dati e in tempo reale.  Estrarre in modo veloce informazioni chiave da database complessi, per prevedere le tendenze emergenti, sfruttare nuove opportunità ed evitare i rischi operativi diventa quindi una necessità sempre più strategica.
E' questa un fenomeno ben noto a Ibm che da anni lavora al fine di portare ‘intelligenza nei dati', sempre in un'ottica più estesa di Smarter Planet, secondo la quale il mondo cambia e diventa sempre più tecnologico, interconnesso e intelligente.
L'ultima novità in questo campo va sotto il nome di Isas, Ibm Smart Analitycs, un'appliance che combina hardware, software, servizi di installazione e un unico punto di supporto.
Si tratta della quarta generazione delle soluzioni integrate di Ibm di software di Business Intelligence, analitycs, server, storage, servizi e punto di servizi unico.
Un soluzione all-in-one preconfigurata e ottimizzata pronta per l'uso che riduce i tempi e i costi di implementazione e ottimizzazione delle soluzioni analitiche di supporto al business che non offre solo storicizzazione dei dati, ma vanta funzionalità di BI, test mining, data mining, cubing, Data Quality, Etl, Data Integration...
A dettadi Ibm, Isas include tutto ciò che oggi si richiede come fondamento per soluzioni di Bi out of the box: è dotata di software Infosphere Warehouse 9, architettura scalabile con Massive Parallel Processing, si basa su server e storage Ibm a prestazioni elevate, ha una gestione operativa ridotta con Tivoli System Automation, garantisce alta disponibilità e Data Recovery integrati, ambienti di test, sviluppo, supporto unico e integrato e il software Cognos BI v.8.4 opzionale.
Come soluzione rack pronta e disponibile da mettere in un Data Center consente ai clienti di eseguire il processo di analisi dei dati negli stessi sistemi dove essi risiedono, facilitando i processi di riduzione dei tempi di ciclo tra elaborazione e risultati e ed evitando i costi di migrazione dei dati da un sistema a un altro.
Le appliance in questione consentono di gestire con più efficacia i carichi di lavoro transazionali ed estrarre particolari ‘viste' dai dati per migliorare il business finale. Questi sistemi sono in grado  di ridurre lo spazio di storage per i dati strutturati e non strutturati fino all'80%, con funzionalità di compressione che "restringono" i dati presenti sul disco: ciò si traduce in un risparmio dei costi energetici per i clienti. Tra i  benefici Isas consente di ridurre il rischio del cliente, ha un tempo di di implementazione ridotto, offre  best pratices per il progetto e l'architettura, è pronto dal primo giorno per la consegna. E' inoltre full service e garantisce gli Sla.
Tre i modelli di appliance previsti, tutti con la piattaforma di data warehouse Infosphere Warehouse come elemento trasversale e il software Cognos opzionale: Isas 7600 basato su Power Systems disponibile da giugno 2009, Isas 5600 con System x  da aprile 2010 e per la prossima estate è atteso il modello Isas 9600 con System z. 

[tit:Informazioni intelligenti]
In relazione al tema della gestione delle informazioni, Ibm ha condotto una ricerca intervistando 2.300 Cio in tutto il mondo da cui emerge che molte organizzazioni spesso decidono alla cieca basando le proprie scelte più sull'esperienza che su dati certi. Per contro, le aziende che invece utilizzano le informazioni in modo innovativo assumono una posizione di leadership, performando in media 15 volte meglio rispetto ai concorrenti.  Secondo la ricerca 1 su 3 business leader decide in base a informazioni non affidabili o mancanti e 1 su 2 business leader dice di non aver accesso alle informazioni che gli servono.
Come spiega Bruno Marcantonio, Infosphere Sales Leader, Software Group: "Oggi qualunque realtà diventa più intelligente e ottimizzata. Aumentano le transazioni e i requisiti dei sistemi stanno cambiando. Il 70% delle società tra le 1000 più grandi dovranno aggiornare i Data center per riuscire a gestire i nuovi requisiti. E quello del Data Warehousing è uno dei segmenti di mercato più in crescita". A questo proposito risulta che il 35% dei clienti nei prossimi 3 anni sostituiranno il loro attuale warehouse con una soluzione integrata e solo il 14% dei clienti ha oggi questo tipo di soluzione.
Un mercato promettente in cui Ibm pensa di poter giocare un ruolo di primo piano in quanto è in grado di aiutare le aziende clienti a costruire un Information Agenda e dispone di una Information Platform completa. Si pensi che proprio nella componente software la società ha investito 12 miliardi di dollari per realizzare un'infrastruttura di BI e data warehousing. 
Pubblicato il: 03/05/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione