Logo ImpresaCity.it

Mobile: Internet cresce sui dispositivi mobili, cala la vendita dei contenuti

1,2 miliardi in crescita del 3%: è questo il valore del mercato dei Mobile Content e del Mobile. Mentre si afferma la diffusione di Internet su questi dispositivi cala la vendita dei contenuti, i cui ricavi si riducono del 2%, dopo anni di crescita a due cifre.

Autore: Redazione ImpresaCity

La diffusione del Web nei telefonini di nuova generazione sta crescendo a ritmi molto veloci (+ 20%) rispetto allo scorso anno tanto da imporre nuovi paradigmi.
È ciò che emerge da i risultati di uno studio della School of Management del Politecnico di Milano, che evidenzia il rischio che il modello free, caratteristico della Rete e basato in prevalenza sulla vendita della pubblicità, possa compromettere il tradizionale modello Mobile che poggia sulla vendita di contenuti, riducendo la maggiore disponibilità all'acquisto degli utenti su telefonia mobile. L'Osservatorio "Mobile Content & Internet" ha svolto per la prima volta una specifica ricerca sui consumatori italiani  con l’obiettivo di analizzare  la loro sensibilità e il loro approccio verso i Mobile Content e il Mobile Internet. Condotta su un campione di 3.200 individui rappresentativo della popolazione italiana – ha evidenziato alcuni fenomeni che chiariscono i processi evolutivi di questo mercato.
Come ha sottolineato Andrea Rangone, Coordinatore degli Osservatori ICT & Management della School of Management del Politecnico di Milano: "Quello che sta avvenendo è un profondo e radicale cambio di paradigma che renderà fondamentale fare serie riflessioni sui modelli di business da proporre in ambito Mobile. Questa fase, già iniziata nel 2007, impone la ricerca di un nuovo equilibrio tra il mondo più tradizionale dei Mobile Content a pagamento, basato sui canali Telco-centrici e il nuovo modello di Mobile Internet, ulteriormente spinto nel 2008 dal lancio dell'iPhone e dall'introduzione del modello degli application store che rappresenta il battage pubblicitario del momento. Va notato comunque che le vendite di Mobile Content, pari a quasi 900 milioni di Euro, valgono in valore 3 volte circa i ricavi da Mobile Internet e sono più o meno equivalenti all'intero comparto della pubblicità su Web. Questo dato deve far riflettere soprattutto alla luce della diversa età anagrafica dei due settori. Insomma il giovane bimbo di poco più di 7 anni del Mobile Content ha già superato in valore la ormai quindicenne pubblicità online. Il nuovo equilibrio, per non bruciare valore, dovrà sì tenere conto dell'inevitabile convergenza tra il mondo Mobile e quello Internet ma non dovrà trascurare di valorizzare le specificità del canale Mobile - immediatezza, ubiquità e, soprattutto, la maggiore propensione che i consumatori Mobile sembrano avere a pagare per servizi e contenuti di reale valore, anche per la presenza "naturale" in questo canale di un semplice ed efficace sistema di pagamento come il conto telefonico."  

[tit:La dimensione del mercato]
Con una crescita del +3% il mercato complessivo dei Mobile Content & raggiunge il valore di 1,2 miliardi di euro; un risultato che scaturisce dalla somma di due tendenze opposte: da una parte, una riduzione del mercato dei contenuti a pagamento del 2% e dall’altra una buona performance in termini di ricavi (+20%) del Mobile Internet.
Nel canale Mobile a livello di modalità preferenziale di pagamento predominano senza ombra di dubbio i sistemi di billing degli Operatori di telefonia mobile (95%), una carta strategica per gli Operatori mobili. Per gli altri sistemi di pagamento, la componente principale è rappresentata dai sistemi di billing basati su rete fissa, in forte calo nel 2008 soprattutto per modifiche di tipo normativo; cresce invece (ma ancora con valori marginali) la componente di acquisti con carta di credito, soprattutto per l’aumento dei servizi di Gambling e la nascita degli Application store (di Apple e di Nokia-N-Gage.
Guardando all’evoluzione del mercato dei Mobile Content ci si interroga sull'impatto che potrà avere la carta di credito come sistema di pagamento alternativo rispetto a quello degli Operatori mobili, una modalità che in Italia ha sempre stentato ad affermarsi sui canali digitali, che però può garantire un credito maggiore a quello medio residuo presente sulle ricaricabili degli utenti italiani.
Per ciò che riguarda le tariffe, da anni la School of Management sottolinea l'importanza della diffusione delle tariffe Flat come fondamentale fattore e per favorire uno sviluppo sano e significativo del mercato del Mobile Internet. Oggi hanno ancora un’incidenza limitata, equivalente al 10% dei ricavi complessivi, ma destinata a crescere di molto nel prossimo futuro.

[tit:Dinamiche attuali e orizzonti futuri]
Quali modelli di business abiliterà il Mobile Internet?
Due le logiche possibili: una paragonabile a quella del Web Pc-centrico (Web-like), secondo la quale i Content provider/aggregator sono remunerati solo sulla base della pubblicità che riescono a raccogliere e i carrier solo sulla base delle fee da connettività dati; l’altra Mobile-specific, capace di sfruttare le caratteristiche intrinseche del canale Mobile immediatezza, rilevanza rispetto al contesto e al momento, naturale predisposizione del media alla comunicazione - e soprattutto, la maggiore propensione che i consumatori Mobile sembrano avere a pagare per servizi e contenuti di reale valore, anche per la presenza "naturale" in questo canale di un semplice ed efficace sistema di pagamento (il conto telefonico). 

[tit: I consumatori sono preparati]
Gli italiani conoscono bene i Mobile Content: il 94% dichiara di essere a conoscenza della possibilità di fruire di almeno una tipologia di Mobile Content attraverso il proprio telefono cellulare. Per esempio, per alcuni contenuti (suonerie, giochi, informazioni via Sms, televoto, sfondi) tale percentuale supera l’80%. Più di 13 milioni persone (circa il 25% della poplazion) ha acquistato almeno un Mobile Content nell'ultimo anno. Poco più del 14% (circa 7,7 milioni di persone) ha acquistato più di una tipologia di contenuto; quasi il 6% (3,1 milioni di individui) ha aver comprato Mobile Content almeno una volta al mese.
Pubblicato il: 22/06/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione