Logo ImpresaCity.it

Attachmate, i sistemi host nell'IT moderna

La società presenta i risultati dell'indagine europea "The Changing IT Landscape", che dimostrano che i sistemi host sono oggi ancora indispensabili per l'infrastuttura IT delle aziende.

Autore: Redazione ImpresaCity

Nel futuro dell'IT c'è posto per i sistemi host. E' ciò che emerge da una ricerca di Attachmate intitolata "The Changing IT Landscape", condotta nell'autunno del 2011 su un campione di 605 partecipanti europei (166 dei quali italiani).
Dall'indagine risulta che i sistemi host rivestono un ruolo ancora importante per le aziende, anche per quelle alle prese con un processo di modernizzazione dell'infrastruttura IT. Le vecchie tecnologie non sono superate né superflue.
I 605 partecipanti all'indagine, appartenenti a settori diversi - principalmente IT, telco, bancario, assicurativo, servizi e PA - hanno indicato quante soluzioni host e di emulazione sono in uso presso le loro aziende, quanto sono importanti per la strategia IT e se l'implementazione di queste tecnologie è prevista anche in futuro.
Lo studio di Attachmate ha messo in evidenza che le soluzioni di emulazione sono ancora prevalenti nelle aziende di tutta Europa: solo il 23,3% delle realtà intervistate ha dichiarato di non utilizzarli più, mentre oltre 3 aziende su 4 utilizza almeno un sistema host per la gestione di dati e applicazioni mission-critical. I sistemi host più utilizzati sono UNIX/Linux e IBM System i (AS/400).
Il 54,9% del campione considera l'emulazione di terminale elemento essenziale dell'infrastruttura IT. Il 51,2% degli intervistati italiani ritiene "vecchie ma necessarie" le tecnologie di emulazione e i sistemi host: molte organizzazioni dispongono tuttora di uno o più sistemi host per la gestione dei dati sui clienti. In Italia, oltre un quarto degli intervistati considera "tattica" l'emulazione di terminale per l'infrastruttura IT dell'azienda. Il 32% degli intervistati ha affermato inoltre che le soluzioni di emulazione rivestono un'importanza strategica per il successo dell'azienda; in testa la Spagna con il 58,3%, seguita da Italia (52,4%),  UK (44,7%) e Germania (39,7%). 
Tecnologie avanzate come virtualizzazione server (70,6 %), virtualizzazione desktop (45,5%) e cloud computing (44,7%) sono ritenute di primaria importanza dalle aziende italiane intervistate che utilizzano sistemi host e soluzioni di emulazione. E' indispensabile, pertanto, che queste soluzioni funzionino senza problemi con le nuove tecnologie. Dall'indagine inoltre risulta evidente che che vecchie e nuove tecnologie dovranno coesistere in modo pacifico. L'utilizzo di nuove tecnologie non comporta necessariamente che le vecchie diventino superflue. 
"I risultati dell'indagine dimostrano chiaramente che esiste tuttora una forte domanda per il software di emulazione e che questa tecnologia è ben lontana dall'essere accantonata", commenta Roberto Castrioto, Sales & Marketing Director Southern Europe di Attachmate."Abbiamo ottimizzato le nostre soluzioni di emulazione per le nuove tecnologie, come Windows 7, per permettere che tecnologie vecchie e nuove funzionino l'una accanto all'altra senza contrasti e senza necessità di modifiche alle applicazioni host legacy, proteggendo in tal modo gli investimenti dei nostri clienti e contribuendo al loro successo". 
Per più di 30 anni, Attachmate ha posto gli standard per l'emulazione di terminale con le soluzioni Attachmate Reflection e Attachmate Extra!. L'azienda di recente ha annunciato la suite di prodotti Reflection 2011 di nuova generazione e l'ultima versione di Reflection Suite per X 2011.
Pubblicato il: 07/09/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione