Logo ImpresaCity.it

Ricoh, Cio e Cmo insieme per una partnership dinamica

Per Carsten Bruhn di Ricoh Europe, un lavoro sinergico tra il Cio e il responsabile marketing delle aziende può migliorare la gestione delle informazioni sui clienti.

Autore: Chiara Bernasconi

Secondo Carsten Bruhn, Executive Vice President, Commercial di Ricoh Europe, nelle aziende il responsabile dei sistemi informativi (CIO) e il responsabile marketing (CMO) dovranno lavorare in sinergia affinché l'innovazione futura possa essere guidata dalle esigenze dei clienti.
Tradizionalmente, le opinioni dei consumatori venivano raccolte tramite gruppi d'interesse, moduli di feedback e interviste telefoniche, attività considerate strettamente legate al marketing.
Al giorno d'oggi, invece, molte idee utili per sviluppare prodotti e servizi provengono da comunità online, social network o da programmi di fedeltà e attività di marketing personalizzate.
Questo tipo di evoluzione è guidata dai clienti e dai dipendenti a cui le tecnologie hanno conferito grande potere, basti pensare che, tra le principali fonti di idee per lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi, i clienti sono al secondo posto, mentre i reparti di Ricerca e Sviluppo occupano il primo.
Si stima che nel 2020 i clienti riusciranno ad essere la fonte primaria, mentre le comunità online si posizioneranno al secondo posto e i reparti di Ricerca e Sviluppo al terzo.
Per quanto riguarda invece il miglioramento dei processi interni, la fonte principale di input per l'innovazione continua a essere rappresentata dai dipendenti, con il 34% dei responsabili aziendali che li posiziona al top ed è convinta che sarà così anche nel 2020.
Si prevede che il volume di dati generati crescerà ogni anno del 40%.
La società di analisi Gartner ha rivisto al ribasso le previsioni di spesa IT globale nel 2012. La spesa che doveva essere in crescita del 4,6% salirà, invece, solamente del 3,7%.
Alla luce di questo, è ancor più importante che vi sia sinergia tra Cio e Cmo, i quali dovranno prima di tutto ottimizzare i processi di gestione delle informazioni.
In questo modo sarà possibile garantire che tutti i feedback dei clienti, sia in formato cartaceo, sia digitale, possano essere facilmente raccolti, digitalizzati, integrati e analizzati con le finalità prima descritte.
Pubblicato il: 25/01/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione