Logo ImpresaCity.it

Compuware acquisisce DynaTrace Software

Compuware ha annunciato l'acquisizione di DynaTrace Software: tra gli obiettivi, andare incontro alla crescente domanda di IT Agility per il business e garantire migliori performance delle moderne App e dei servizi cloud-based.

Autore: Redazione ImpresaCity

Compuware ha annunciato l'acquisizione della società non quotata DynaTrace Software. L'operazione, da 256 milioni di dollari, è stata perfezionata il 1 luglio 2011.
Insieme, le soluzioni Apm Compuware e DynaTrace potranno permettere all'IT di andare incontro alle esigenze di business delle aziende nella gestione delle performance e nella flessibilità, grazie a un'unica osservazione della user experience  nel cloud, in ambienti complessi o tradizionali.
Con sede a Boston, DynaTrace conta 180 impiegati nel mondo. L'azienda ha 92% win rate e un CAGR (tasso annuo di crescita composto) del 125% in 5 anni, poiché  la sua esclusiva tecnologia PurePath risolve un problema da diversi miliardi di dollari nell'ottimizzare le performance delle applicazioni in modo diverso e ottimale.
L'obiettivo dell'acquisizione è di fornire ai clienti soluzioni Apm innovative, che offrano ai clienti un valore aggiunto, con il minimo sforzo, più velocemente possibile.
Nell'ultimo anno, DynaTrace ha registrato un profitto di 26 milioni di dollari e aggiungerà al fatturato dell'anno fiscale 2012 di Compuware tra i 35 e i 45 milioni. Nell'anno fiscale 2013, Compuware prevede che arriverà ad annettere 100 milioni di dollari.  
A causa del rendiconto finanziario, l'acquisizione avrà un impatto negativo del 3% sugli Eps di Compuware previsti per l'anno fiscale 2012. Nel 2013, l'impatto previsto è positivo almeno del 4%. Queste stime avvalorano la strategia di investimento a lungo termine di Compuware, il cui obiettivo è crescere nel mercato Apm.
Pubblicato il: 07/07/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione