Logo ImpresaCity.it

Cassa integrazione, cala il tiraggio a gennaio 2011

A gennaio, secondo dati Inps, sono stati utilizzati 20 milioni di ore sui 60 milioni autorizzati: l'utilizzo effettivo cala al 34,61%. Mastrapasqua: "i segnali della ripresa produttiva si fanno più consistenti".

Autore: Redazione ImpresaCity

Anche nel 2011 continua a diminuire il tiraggio della cassa integrazione. A riportare la notizia è l'Inps, che ha appena pubblicati i dati relativi al mese di gennaio, in cui l'effettivo utilizzo delle ore autorizzate (comprensivo di cig ordinaria, straordinaria e deroga) è stato del 34,61%.
In totale, le ore utilizzate sono state 20 milioni contro 60 milioni di ore autorizzate.  
Nel gennaio 2010, le ore utilizzate erano state 34 milioni, contro 80 milioni di ore autorizzate, con un consumo complessivo pari al 42,41%.
In particolare, dei 20 milioni di ore "consumate" nel corso di gennaio 2011, 5 milioni riguardano la cassa integrazione ordinaria (31,76% rispetto ai 18 milioni di ore autorizzate), mentre 15 milioni di ore sono state utilizzate per la cassa integrazione straordinaria e per quella in deroga (35,86% rispetto ai quasi 42 milioni di ore autorizzate).
"L'andamento manifestatosi lo scorso anno, in particolare nel secondo semestre, viene sostanzialmente consolidato – è il  commento del presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua – e se la richiesta di cassa integrazione dei primi mesi dell'anno continua ad essere sostenuta, anche se in diminuzione rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, il calo dell'effettivo utilizzo delle ore, unito a quello delle richieste, consente di dire che i segnali della ripresa produttiva si fanno più consistenti. Resta il rimbalzo congiunturale delle  richieste, spiegabile con l'ormai consolidato atteggiamento prudenziale delle aziende e con le caratteristiche di una ripresa presente ma discontinua".
Pubblicato il: 14/04/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione