Logo ImpresaCity.it

Enel Green Power, accordo per lo sviluppo della geotermia in Turchia

Con un pacchetto di 142 licenze, la Società di Enel per le rinnovabili esplorerà le potenzialità delle risorse geotermiche del Paese, in accordo con il gruppo industriale turco Uzun.

Autore: Redazione ImpresaCity

Enel Green Power ha raggiunto un accordo con il gruppo industriale turco Uzun per lo sviluppo di impianti geotermici in Turchia.  
In particolare, l'intesa siglata prevede la costituzione di una società di ricerca ed esplorazione gestita e partecipata a maggioranza da EGP e per una quota di minoranza da Meteor, società controllata al 70% da Uzun e al 30% dalla società turca di consulenza geotermica G-Energy.  
La nuova società deterrà un pacchetto di 142 licenze esplorative nella zona occidentale del Paese, dove effettuare le attività di esplorazione superficiale e profonda, finalizzate all'individuazione di risorse geotermiche adatte alla generazione di energia elettrica e calore. Le licenze sono state ottenute dalla Meteor in base alla legge che prevede la possibilità per i privati di investire nella ricerca di  risorse geotermiche per il loro utilizzo come fonte di produzione di energia, riscaldamento e per l'agricoltura.  
Enel Green Power finanzierà inizialmente l'esplorazione di superficie per procedere all'identificazione delle zone più idonee per lo sviluppo dei progetti geotermici.
Meteor parteciperà pro-quota agli investimenti effettuati da Enel Green Power per le attività di esplorazione sia superficiale che profonda.  
Saranno poi costituite apposite società, sempre a maggioranza Enel Green Power, per lo sviluppo di ciascun progetto geotermico individuato nelle diverse zone.  
Ad oggi sono 86 i megawatt geotermici già installati in Turchia. Il piano quinquennale del Governo prevede lo sviluppo al 2015 della capacità installata nel settore per ulteriori 600 MW, finalizzati alla generazione di energia elettrica.
Il quadro regolatorio e legislativo turco, con la recente legge del 29 Dicembre 2010 che regola il regime di incentivi alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, prevede un incentivo per 10 anni variabile a seconda della risorsa utilizzata, a cui si somma un ulteriore incentivo per i primi 5 anni nel caso in cui si utilizzino apparati prodotti in Turchia.
Pubblicato il: 25/01/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni