Logo ImpresaCity.it

Discussione sulla rete di nuova generazione (NGN), AgCom la rimanda a gennaio

AgCom, l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha annunciato che rimanderà a gennaio 2011 le discussioni riguardanti la NGN, la rete di nuova generazione. Questo posticipo è la conseguenza naturale della fragile situazione politica del paese.

Autore: Redazione ImpresaCity

La discussione sulla rete di nuova generazione, NGN, sarà posticipata a gennaio 2011. E' stato deciso da AgCom, l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, che ha aggiunto che occorre altro tempo per avanzare una piena valutazione della questione.
L'Autorità ha fissato per il prossimo 11 gennaio l'inizio delle nuove discussioni. Al momento il dibattito per trovare un accordo sulle infrastrutture passive rimane ad un livello complesso. A questo punto la rete a banda ultralarga si allontana ancora di qualche mese.
Sembra che sul fronte tariffe di terminazione mobile la situazione sia migliore, in quanto l'Autorità ha affrontato questo punto proprio oggi, aprendo un "terzo ciclo di analisi di mercato".
A questo punto l'Autorità dovrà prendere la decisione se abbassare le tariffe di terminazione mobile, allineandosi così ai paesi della Comunità Europea.
Corrado Calabrò, presidente di AgCom, ha commentato:"con le decisioni assunte oggi, l'Italia compie un ulteriore passo avanti verso l'armonizzazione del proprio impianto regolatorio con quello europeo. Le decisioni assunte dall'Agcom consentiranno, una volta completata l'analisi di mercato, di ridefinire le tariffe di terminazione con vantaggi per i consumatori".
Pubblicato il: 23/12/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni