Logo ImpresaCity.it

NETASQ, la sicurezza in formato enterprise

Dopo aver sviluppato un set completo di prodotti specifici per gli ambienti virtualizzati, il vendor francese prosegue il cammino verso il mercato di fascia alta annunciando due nuovi dispositivi che raggiungono un throughput fino a 8,5 Gbps al secondo.

Autore: Redazione ImpresaCity

NETASQ garantisce continuità del servizio alle grandi aziende con la nuova gamma di appliance di sicurezza NG1000-A e NG5000-A, con prestazioni fino a 8,5 Gbps e motore IPS attivato, modularità e ridondanza.
I due nuovi dispositivi, disponibili dalla fine di giugno 2010, sono state ideati per proteggere la connettività internet ad alta velocità, data center con un notevole traffico di dati, server e-commerce o le reti più dinamiche.

netasq-la-sicurezza-in-formato-enterprise-1.jpg


Oggi l'infrastruttura aziendale in continua crescita è ancor più soggetta a falle informatiche che possono favorire attacchi volti a interrompere l'erogazione dei servizi di rete; incidenti che possono avere gravi conseguenze per le aziende, in termini di perdita di clienti o di quote di mercato, oltre che a danneggiarne la reputazione e ad aumentare i costi per il ripristino delle attività aziendali.
L'impatto di un incidente informatico assume una dimensione diversa qualora abbia luogo nella sede centrale di una multinazionale, in un data center di grandi dimensioni o riguardi il server per la gestione degli ordini. Sebbene un tasso di continuità del servizio del 99,99% possa apparire soddisfacente, per l'amministratore di sistema significa comunque un'ora di indisponibilità della rete per anno.
Al fine di evitare inconvenienti di questo tipo, la nuova generazione dei dispositivi NETASQ moltiplica gli ‘elementi ridondanti': doppio alimentatore; dischi RAID; partizioni per il backup del sistema;  operatività in Alta Disponbilità (HA).
I due dispositivi combinano un'architettura hardware di ultima generazione e il motore IPS day-zero brevettato di NETASQ, che, posto nel kernel del sistema operativo dei dispositivi, è in grado di raggiungere un throughput di 8.5 Gigabit al secondo.
L'analisi del traffico in tempo reale minimizza la latenza, una caratteristica indispensabile per una fluida comunicazione VoIP, inoltre i dispositivi supportano fino a 75.000 nuove connessioni al secondo.
Ogni appliance dispone inoltre di un modulo di espansione che consente l'impiego di interfacce di rete aggiuntive in base all'evoluzione delle esigenze dell'azienda.  
Pubblicato il: 28/06/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni