Logo ImpresaCity.it

Yahoo! e Microsoft implementeranno l'accordo sul search

La conclusione della revisione da parte delle autorità USA ed europee apre la strada all'evoluzione dell'accordo.

Autore: Redazione ImpresaCity

Microsoft e Yahoo!, dopo aver ricevuto il via libera, senza restrizioni, da parte del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti e della Commissione Europea all'accordo che riguarda il motore di ricerca, hanno comunicato l'intenzione  di avviare un processo di implementazione dello stesso.
Si prevede che l'attuazione di questo accordo inizierà nei prossimi giorni e comporterà la transizione delle piattaforme algoritmiche e di ricerca di Yahoo! a Microsoft, mentre Yahoo! diventerà la forza vendita esclusiva globale di questa relationship per i più importanti inserzionisti  per il search  di entrambe le società. 
"Grazie a questa straordinaria alleanza, Yahoo! potrà concentrarsi ancora più attivamente sulla propria innovativa capacità di ricerca", ha commentato Carol Bartz, Chief Executive Officer di Yahoo!. "Yahoo! farà ciò che sa fare meglio: coniugare le proprie conoscenze e tecnologie con contenuti interessanti per offrire a utenti e consumatori un'esperienza di navigazione rilevante a livello personale". 
Steve Ballmer, CEO di Microsoft, concorda con l'affermazione di Bartz. "Benché il processo sia solo agli inizi, abbiamo raggiunto un'importante pietra miliare", ha detto Ballmer. "Sono convinto che Microsoft e Yahoo! riusciranno insieme a offrire una scelta più ampia, un miglior valore e una maggiore innovazione sia per i nostri utenti sia per gli inserzionisti e gli editori".
Secondo i termini dell'accordo, annunciato nel luglio 2009, Microsoft fornirà a Yahoo! le stesse pagine dei risultati di ricerca disponibili su Bing, mentre Yahoo! si occuperà dell'innovazione di tali pagine mediante l'integrazione degli ampi contenuti di Yahoo! e dei risultati ampliati con informazioni su argomenti chiave adeguatamente organizzate, nonché strumenti per personalizzare l'esperienza degli utenti di Yahoo!.
Yahoo! e Microsoft collaboreranno con inserzionisti, editori e sviluppatori su un piano personalizzato e progettato per rendere la transizione il più efficiente e fluida possibile. Entrambe le società inizieranno a collaborare attivamente con i propri partner molto prima che il passaggio alla piattaforma Microsoft sia completato e comunicheranno periodicamente ai partner le informazioni più importanti circa la transizione tramite telefono, e-mail, seminari Web e un sito Web realizzato di recente all'indirizzo www.searchalliance.com.
Le società inizieranno la transizione delle funzioni dell'algoritmo di ricerca e hanno stabilito il completamento di questa iniziativa, almeno negli Stati Uniti, entro la fine del 2010. Le società sperano inoltre di compiere progressi significativi per la transizione degli inserzionisti e degli editori USA prima del periodo natalizio del 2010 ma potrebbero aspettare fino al 2011 qualora dovessero appurare che la transizione risulti più efficace dopo tale periodo. La transizione di tutti i clienti e partner globali è prevista per l'inizio del 2012.
Una volta completata la transizione, Yahoo! e Microsoft forniranno singolarmente supporto a diversi segmenti di inserzionisti. Il team commerciale di Yahoo! rappresenterà e supporterà in maniera esclusiva gli inserzionisti con volumi elevati, le agenzie SEO e SEM, i rivenditori e i loro clienti. Microsoft rappresenterà e supporterà gli inserzionisti self-service.
Anche se la transizione era stata precedentemente approvata da enti normativi in Australia, Brasile e Canada, i termini dell'accordo hanno richiesto l'approvazione da parte delle autorità competenti negli Stati Uniti e in Europa, prima di dare il via all'operazione. Nel frattempo, Microsoft e Yahoo! hanno continuato a lavorare con gli enti normativi in Corea, Taiwan e Giappone per garantire che fossero disponibili tutte le informazioni rilevanti necessarie per la valutazione della transazione prima dell'avvio dell'accordo in quelle specifiche giurisdizioni.
Pubblicato il: 24/02/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni