Logo ImpresaCity.it

Cisco presenta la sicurezza as a service

L'azienda rende disponbile in cloud Umbrella, l'Internet Security Gateway per accedere a Internet in totale sicurezza, ovunque ci si trovi

Redazione

Anche la sicurezza si proietta progressivamente nel cloud diventando disponibile con la formula as a service. E' quanto avviene in Cisco con l'annuncio di Umbrella, un Secure Internet Gateway (SIG)  pensato in particolar modo per le imprese che sempre di più si affidano alla mobilità e ai prodotti Software-as-a-Service (SaaS). 

icona-t.jpgPer Cisco le reti virtuali private (Vpn), oggi molto in voga, e l’implementazione di gateway fisici nel network aziendale non sono più sufficienti per coprire una superficie di attacco sempre più estesa, a causa proprio del lavoro in mobilità e del cloud. Il Secure Internet Gateway permette di accedere a Internet in totale sicurezza, ovunque ci si trovi, anche senza ricorrere a una Vpn.

Il SIG agisce come “rampa” di collegamento sicuro al Web, reindirizzando il traffico generato dagli endpoint sulla nuvola di Cisco, e fornisce visibilità e protezione indipendentemente dalla localizzazione dell’utente o dal dispositivo in uso. Umbrella è di fatto una piattaforma di sicurezza che fornisce una prima linea di difesa per proteggere i dipendenti dentro e fuori la rete. Il SIG blocca le minacce verso tutte le porte e i protocolli, garantendo così una protezione totale. Blocca inoltre l’accesso a domini, Url, Ip e file maligni addirittura prima che venga stabilita la connessione.

Trattandosi di una soluzione interamente in cloud, non è ovviamente necessario installare hardware né aggiornare manualmente il software. Il servizio è distribuito: in questo modo il traffico generato da ogni dispositivo viene trasferito al data center più vicino, grazie al routing anycast, allo scopo di migliorare la velocità di trasmissione e diminuire la latenza.

Umbrella, in grado di risolvere circa cento miliardi di richieste Internet quotidiane e di correlarle con oltre 11 miliardi di eventi passati, si basa su modelli di machine learning per scovare anche le minacce sconosciute o emergenti. Il SIG di Cisco offre anche i servizi di threat intelligence di Talos per bloccare Url maligne a livello Http/s e la soluzione proprietaria Advanced Malware Protection (Amp) per bloccare nel cloud i file dannosi.

Il rilevamento e il controllo delle applicazioni SaaS è demandato all’integrazione tra Umbrella e Cloudlock, un servizio cloud access security broker (Casb): in questo modo è possibile rilevare e controllare i dati sensibili che risiedono nelle app dentro e fuori la rete aziendale. Infine, l’apertura della piattaforma ne facilita l’integrazione con i principali sistemi già presenti nelle organizzazioni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 14/02/2017

Tag:

Speciali

Webinar

Smart working e OpenShift:

Speciale

Il Made in Italy del cloud