MiTE, 320 milioni ai Comuni per la sostenibilità e l'efficienza energetica

Mercato e Lavoro

Con una dotazione complessiva di 320 milioni di euro a valere sull’Asse “REACT – EU” del Programma Operativo Nazionale (PON) “Imprese e competitività” 2014-2020, l’Avviso Comuni per la Sostenibilità e l’Efficienza energetica C.S.E. 2022 è destinato alle Amministrazioni comunali e finanzia interventi che hanno l’obiettivo di favorire la transizione verde e contrastare gli effetti negativi dell’aumento dei prezzi delle forniture energetiche.

La misura, progettata con il supporto tecnico specialistico di Invitalia anche attraverso servizi volti a semplificare le procedure amministrative, prevede il finanziamento di progetti riguardanti la realizzazione di interventi di efficienza energetica (che eventualmente includano anche iniziative per la produzione di energia da fonti rinnovabili) degli edifici delle Amministrazioni comunali dell’intero territorio nazionale, attraverso l’acquisto e l’approvvigionamento di beni e servizi tramite il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA).

L’Avviso finanzia interventi da realizzare attraverso l’acquisizione di varie componenti tecnologiche, tra cui in particolare impianti fotovoltaici, impianti solari termici, impianti a pompa di calore per la climatizzazione, sistemi di relamping, generatori a condensazione a combustibile gassoso e a biomassa.

Le Amministrazioni comunali devono realizzare interventi di efficienza energetica di edifici insistenti sul territorio nazionale, di loro proprietà ed utilizzo, a destinazione non residenziale e non destinati all’esercizio di attività economica. Una quota pari al 50% delle risorse è riservata agli interventi di efficientamento energetico e di produzione di energia da fonti rinnovabili su edifici situati nei territori delle Regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

L’Amministrazione comunale, che può presentare fino ad un massimo di 5 istanze di concessione ciascuna per un ammontare non inferiore a 40.000,00 euro e non superiore a 215.000,00 euro, IVA esclusa, dovrà essere in possesso di un Attestato di Prestazione Energetica (APE) acquistabile anche sul Mercato Elettronico al fine di godere del contributo previsto dall’Avviso. Il finanziamento è concesso nella forma del contributo a fondo perduto fino al 100% dei costi ammissibili.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter