Istat: cresce la spesa in R&S soprattutto grazie alle imprese

Si conferma l’ampio divario tra il Nord e il resto del Paese: la spesa in R&S resta fortemente concentrata per oltre il 60% al Nord.

Mercato e Lavoro
Secondo gli ultimi dati Istat, nel 2019 la spesa in R&S intra-muros è di 26,3 miliardi di euro (+4,1% sul 2018), trainata dalle imprese con 16,6 miliardi di euro (il 63,2% della spesa complessiva).
Il settore privato (imprese e non profit) è la principale fonte di finanziamento (15,1 miliardi di euro, pari al 57,4% della spesa).
Rispetto al 2018 la spesa aumenta in tutti i settori: istituzioni private non profit +17,2%; istituzioni pubbliche +5,1%; imprese +4,1%; università +2,5%.
I tre quarti della spesa totale (circa 20 miliardi di euro) sono effettuati da sei Regioni: Lombardia (20,2%), Lazio (14,2%), Emilia-Romagna (12,9%), Piemonte (11,9%), Veneto (8,7%) e Toscana (7,5%) mentre l’intero Mezzogiorno (Sud e Isole) contribuisce con una quota pari al 14,5%.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori